SPEZZATINO DI COPPA

DSCN1208.JPG

Questa settimana al supermercato ho acquistato una confezione di 3 bistecche di coppa di suino. Generalmente cucino queste bistecche con dell’aglio, il dado il concentrato di pomodoro ed un cucchiaio di prezzemolo, ma oggi ho proposto di fare una variante: privare tali bistecche dall’osso, e tagliarle in tanti pezzetti per provare a cucinarle tipo spezzatino. Che ci crediate oppure no è stato davvero un successo, ed inoltre il sapore era delicato, la carne è risultata morbida al punto giusto. Se poi si pensa che, con l’aggiunta di 2 patate questo piatto è “Completo” in quanto fa sia da secondo come da contorno…potete ben capire la mia soddisfazione!

Gli ingredienti sono i seguenti:

3 Bistecche di coppa con l’osso

1 Cipolla rossa

1 Dado

Q.B. Olio d’oliva per rosolare

Q.B. Vino

Q.B. Concentrato di pomodoro

2 Patata di media grandezza

1 Cucchiaio di prezzemolo

Per prima cosa ho aperto la confezione di bistecche e da qui si vede come sono adatte per essere cucinate in questo modo.

Poi ho preso una casseruola, ho messo l’olio d’oliva, ho pelato la cipolla e l’ho tritata finemente; una volta tritata l’ho versata nella casseruola, ho acceso il fornello e l’ho fatta rosolare.

Intanto che la cipolla cuoceva, ho suddiviso la carne togliendo alle bistecche la parte con l’osso.

La parte dell’osso l’ho messa nella pentola con la cipolla, e l’ho fatta rosolare da ambo i lati.

Intanto, ho preso la parte carnosa delle bistecche e l’ho tagliata a dadini un po’ grossi.

Ho messo nella casseruola la carne divisa e l’ho fatta rosolare da ambo le parti, aiutandomi con 2 cucchiai di legno in quanto i pezzetti erano tanti.

Ho proseguito aggiungendo il dado, il concentrato di pomodoro ed il vino per sfumare. Ho abbassato la fiamma, ed intanto che tutto cuocesse ho preso le patate, le ho pelate, lavate e tagliate a dadini.

Una volta tagliate le ho aggiunte alla carne ed ho proseguito la cottura per un’ora. Ho aggiunto anche il prezzemolo.

Il risultato finale è stato questo:

Naturalmente mi sono presa i complimenti dai miei familiari! Mio padre mi ha detto “Ho mangiato bene come un re!”. Si riferiva al gusto di questo piatto, la carne era morbida ma saporita, ed il sapore era delicato ma intenso! Quindi un altro esperimento riuscito bene, soprattutto sono stata contenta in quanto ho visto sul volto dei miei cari la gioia per l’approvazione di aver mangiato qualcosa inventato da me ma approvato da loro!

 

 

 

Annunci

TRECCINE SOFFICI ALLA PANNA E LIMONCELLO

DSCN1198.JPG

Queste treccine le ho preparate proprio oggi, ma vi assicuro che una tira l’altra! Ho visto la ricetta su Youtube tramite una blogger di cui vi avevo già parlato in precedenza: si chiama Benedetta, ed il suo blog “Fatto in casa da Benedetta” è veramente bello! Si impara molto da lei, è una perfetta donna di casa ed una cuoca con i fiocchi. Io però ho fatto delle varianti negli ingredienti: lei ha messo il limone grattugiato, io invece ho preferito optare sostituendolo con qualche goccia di limoncello, e vi assicuro che questa mia idea è stata straordinaria. Inoltre ho messo più lievito di birra ed ho fatto lievitare in minor tempo.

Gli ingredienti sono i seguenti:

Ml. 200 Panna da cucina fresca

Ml. 150 Latte

Gr. 120 Zucchero

Gr. 25 Lievito di birra fresco

1 Uovo

2-3 Gocce limoncello

1 Bustina vanillina

Gr. 500-550 farina bianca

Q.B. Zucchero a velo per decorare.

Per prima cosa ho messo la panna ed il latte in un pentolino, l’ho messo sul fuoco ed ho fatto intiepidire (Il composto deve essere tiepido, non caldo). Poi ho versato tale composto in una terrina, ho preso il lievito di birra e l’ho sbriciolato in modo tale che si sciogliesse completamente.

DSCN1191.JPG

Una volta sciolto ho proseguito aggiungendo lo zucchero, la vanillina, il limoncello e l’uovo. Ho continuato a mescolare con un cucchiaio di legno.

DSCN1192.JPG

Quando si è assemblato tutto quanto ho cominciato ad aggiungere la farina a manciate, prima mescolando poi, quando il composto è risultato più sodo, trasferendola su di una spianatoia leggermente infarinata.

DSCN1193.JPG

Ho formato un panetto dalla consistenza omogenea ma anche elastica; ho preso una terrina, l’ho versato ed ho messo a lievitare per 50 minuti.

DSCN1194.JPG

Trascorso tale tempo ho ripreso il panetto e con un mattarello l’ho steso formando un rettangolo dallo spessore di circa 1 cm.

DSCN1195.JPG

Con un coltello a rotellina (Tipo quello che io uso per fare le strisce decorative della crostata) ho fatto tante strisce, tagliandole a metà in modo tale da non risultare troppo lunghe.

DSCN1196.JPG

Ho intrecciato tre strisce alla volta, in modo tale da formare treccine più o meno lunghe. Ho trasferito le treccine su di una placca rivestita di carta da forno.

DSCN1197.JPG

Ho acceso il forno a 180° e quando è stato caldo ho infornato per 15 minuti. Il risultato? Eccolo:

Oltre ad essere belle sono anche ottime come gusto! Il limoncello si sente e da un tono a queste bontà che è davvero particolare. Mi sento di dire ancora una volta

GRAZIE BENEDETTA!

Grazie per essere una fonte inestimabile di idee e di spunti per la cucina!

FUSILLI SALSICCIA E BROCCOLI

DSCN1189

Un primo piatto veloce ma buonissimo? Questa mattina l’ho sperimentato, guardando un video su internet dal blog “Fatto in casa da Benedetta”! Lei aveva preparato i “Rigatoni salsiccia e broccoli”, io variando qualcosa negli ingredienti ho preparato questo piatto che vi assicuro è da leccarsi i baffi! Credetemi, dal blog che ho nominato e ce seguo guardando i video su Youtube inerenti Benedetta ed i suoi piatti c’è veramente molto da imparare, è una persona speciale oltre che ad essere una perfetta donna di casa.

Dal momento che, questa settimana, avevo comprato una confezione di broccoli come verdura ho proprio voluto provare a fare questo primo semplice ma che ha tutto il sapore delle verdure invernali come il broccolo. Anche per questo primo piatto ho dovuto fare opera di convincimento con i miei genitori ma dopo averlo provato sono rimasti di stucco per il suo sapore. Inoltre, per rendere la pasta ancora più gustosa, l’ho cotta dentro nell’acqua dove ho lessato il broccolo, e vi giuro che per me questa è stata una vera scoperta: la pasta ha assunto più sapore!

Gli ingredienti per questo piatto sono i seguenti:

1 Broccolo

Gr. 200 Fusilli Barilla (Ma vanno bene anche i rigatoni, oppure i maccheroni)

1 Spicchio d’aglio

1 Salsiccia e mezza

Q.b. Olio d’oliva per soffriggere

1 Presa di sale grosso

Per prima cosa ho preso una pentola, l’ho riempita di acqua e lo messa a bollire. Quando l’acqua bolliva ho messo il sale grosso. Nel frattempo ho lavato il broccolo, ho tolto la parte dura, l’ho tagliato in tanti pezzettini.

DSCN1185.JPG

Poi l’ho messo a lessare nella pentola dove l’acqua bolliva.

DSCN1186.JPG

Nel frattempo ho preso un’altra pentola, ho aggiunto l’olio d’oliva, ho pelato e tritato l’aglio, ho preso la salsiccia sbriciolata. Ho messo tale pentola sul fuoco in modo tale che si rosolasse tutto quanto.

DSCN1187.JPG

Nel frattempo il broccolo è risultato lessato; con un’arnese da cucina l’ho tolto dalla pentola con l’acqua e l’ho messo a soffriggere con la salsiccia e l’aglio.

DSCN1188.JPG

Intanto ho messo a cuocere i fusilli nell’acqua dove ho lessato il broccolo. Quando sono risultati cotti al dente li ho messi nella pentola dove ho soffritto broccoli e salsiccia. Ho mescolato tutto quanto ed infine ho impiattato.

DSCN1189

Che ne dite di questo risultato? Già a vederlo non Vi sembra appetitoso? Lo abbiamo divorato a mezzogiorno, e Vi giuro che è di una squisitezza infinita, oltre al fatto che non è per nulla difficile da preparare! Sapete qual è il consiglio che Vi posso dare? Se i Vostri bambini non amano mangiare le verdure, con questo primo piatto sono sicura che li conquisterete, e che senza dubbio le mangeranno più che volentieri.

BRUTTI MA BUONI AL LIMONE

 

DSCN1184.JPG

A Milano e provincia oggi è stato l’ultimo giorno di carnevale. Questa ricetta è di mia invenzione, ma Vi assicuro che è buonissima! Avevo pensato di fare le girelle al limone, ma poi, a causa di un piccolo errore nell’impasto, ho pensato bene di agire in modo diverso, creando queste piccole leccornie per il palato.

Gli ingredienti sono i seguenti:

La scorza tritata di 2 limoni + il succo di 1 limone

Gr. 250 Zucchero

Gr. 400 Farina bianca

Ml. 150 Latte

1 Bustina lievito per dolci

Gr. 40 Margarina

1 Uovo

Per prima cosa ho messo in una ciotola gr. 350 farina, con la margarina divisa a dadini e l’uovo al centro.

DSCN1173.JPG

Ho mescolato con un cucchiaio di legno e nel frattempo ho messo il lievito nel latte. Ho mescolato con un cucchiaio affinché si sciogliesse.

DSCN1174.JPG

Ho aggiunto la soluzione lievito-latte nella terrina contenente gli altri ingredienti.

DSCN1175.JPG

Ho mescolato prema con un cucchiaio di legno, poi ho cominciato a lavorare con le mani, formando una palla omogenea che ho lasciato lievitare per circa mezz’ora, coperta con la carta trasparente.

DSCN1176

 

Nel frattempo mi sono occupata dell’impasto al limone; ho sbucciato i 2 limoni ed ho tritato la scorza.

DSCN1177.JPG

Poi ho preso un piatto, ho messo lo zucchero restante e la scorza grattugiata; ho spremuto il succo di 1 limone e l’ho aggiunto.

DSCN1178.JPG

Sempre mescolando con un cucchiaio, ho aggiunto la farina rimanente. Dopo aver miscelato ben bene il composto è risultato così:

DSCN1179.JPG

DSCN1180.JPG

A questo punto ho ripreso l’impasto preparato in precedenza e con un mattarello l’ho steso formando un rettangolo.

DSCN1181.JPG

Vi ho steso sopra il preparato al limone.

DSCN1182.JPG

Poi avevo pensato di arrotolare formando delle girelle ma mi sono subito trattenuta dal farlo in quanto non mi piaceva questa soluzione (Ed inoltre per preparare le girelle non avrei dovuto aggiungere il succo di limone, ingrediente che a me ed alla mia famiglia piace tantissimo). Ho quindi pensato di chiudere formando dei rotolini, che poi ho messo in una casseruola coperta di carta da forno.

DSCN1183.JPG

Ho acceso il forno, e quando è stato caldo ho infornato a 180° per mezz’ora. Quando li ho estratti li ho messi su di un piatto, sono apparsi così:

DSCN1184

Che dire? i miei genitori li hanno subito assaggiati, e sono stati veramente sorpresi! L’esterno è croccante, ma l’interno è soffice e limonoso, una vera e propria goduria per il palato di grandi e piccini!

TORTA ALLE NOCI

DSCN1170.JPG

In questo periodo invernale ricette come questa sono ben gradite! Avendo delle noci in casa ho pensato bene di preparare questo dolce soffice e squisito. E’ ottimo per un dopo pasto ma anche per un thè con i propri cari o con gli amici. Gli ingredienti sono i seguenti:

Gr. 150 Noci sgusciate

Gr. 250 Farina

Gr. 100 Margarina

Gr. 150 Zucchero

3 Uova

1 Bustina lievito

1 Bustina vanillina

Q.B. Zucchero a velo

Per incominciare ho dovuto sgusciare le noci, e questo è stato il lavoro più noioso. Poi ho preso le noci sgusciate e le ho messe nel mixer assieme a 50 gr. di zucchero . Ho tritato tutto.

DSCN1163.JPG

Poi ho preso 2 terrine; in una ho messo gli albumi, nell’altra i tuorli.

DSCN1164.JPG

Nella terrina dei tuorli ho aggiunto, sbattendo con lo sbattitore elettrico, la margarina a temperatura ambiente e divisa a dadini e lo zucchero restante. Ho formato un composto spumoso. Ho cambiato le fruste allo sbattitore ed ho montato gli albumi a neve.

DSCN1165.JPG

Nella terrina dei tuorli ho aggiunto a cucchiaiate la farina, assieme al lievito ed alla vanillina.

DSCN1166.JPG

Ho mescolato con un cucchiaio di legno, poi ho aggiunto gli albumi montati a neve.

DSCN1167.JPG

Ho continuato a mescolare fino ad ottenere un composto morbido ma omogeneo; per ultimo ho aggiunto le noci tritate.

DSCN1168.JPG

Ho preso una tortiera in allumino, l’ho imburrata, e vi ho versato il composto preparato.

DSCN1169.JPG

Ho acceso il forno a 180° ed una volta scaldato ho inserito la tortiera e fatto cuocere per mezz’ora. Ho poi fatto la prova stecchino per vedere se risultava cotta. Ho fatto raffreddare e quando l’ho estratta ho decorato la superficie con dello zucchero a velo.

DSCN1170

Che ne dite? Bella vero? Ma volete vedere l’interno? Eccolo:

DSCN1172.JPG

Vi giuro che è un ottimo dolce come fine pasto, ma anche per un incontri tra parenti ed amici!

COTECHINO IN CROSTA DI SFOGLIA

DSCN1162.JPG

Un’idea per mangiare il cotechino in maniera diversa dal solito? Io l’ho trovata un po’ di tempo fa su di un settimanale che acquisto sempre, e vi posso giurare che per i miei cari, oltre che ad essere stata una sorpresa, è stato un gradimento altamente approvato. Mi sono detta: “Ma scusate, perché il cotechino lo dobbiamo mangiare sempre con il purè? Questa mi sembra una variante ottima, proviamo a farla!” e così, dopo qualche fatica per convincerli, alla fine l’ho spuntata io. Oltretutto se si compra il cotechino già precotto, la fatica è molto minore, basta avere la pasta sfoglia rettangolare ed un minimo di idea in più per non farlo apparire “Troppo comune”.

Gli ingredienti sono i seguenti:

1 Cotechino precotto in busta da gr. 500

1 Rotolo di pasta sfoglia rettangolare (Vi consiglio la Buitoni, è molto semplice da srotolare ed inoltre non c’è bisogno di metterla nel freezer se la dovete usare subito)

Gr. 100 Prosciutto cotto

Per prima cosa ho messo il cotechino in busta in una pentola con dell’acqua, ho messo su un fornello, ed ho lasciato bollire per 20 minuti (Nella confezione che ho comprato il procedimento per farlo cuocere era questo)

DSCN1156.JPG

Una volta cotto l’ho estratto dalla pentola, ho tagliato la busta e fatto fuoriuscire il grasso in eccesso. Poi ho estratto il cotechino dalla busta e gli ho tolto la pelle mentre era ancora caldo.

DSCN1158.JPGHo lasciato raffreddare per una decina di minuti; nel frattempo ho preso la sfoglia ed il prosciutto dal frigorifero, ho srotolato la sfoglia, ho preso 2 fette di prosciutto e con queste ho avvolto il cotechino prima nel prosciutto, poi nella sfoglia.

DSCN1159.JPG

Con l’aiuto della carta da forno in cui era avvolta la sfoglia ho arrotolato il composto cotechino + prosciutto. Dal momento che era abbondante la sfoglia, ho ritagliato da un lato ed alle estremità, ed ho formato delle girelle con il ripieno di prosciutto che ho messo in una casseruola assieme al cotechino. Ho poi ripiegato le estremità della sfoglia che avvolgeva il cotechino.

DSCN1160.JPGDSCN1161.JPGMezz’ora prima di pranzo ho acceso il forno a 180° gradi, l’ho fatto riscaldare, ed ho infornato per 30 minuti.

Oggi a pranzo mi sono sentita veramente soddisfatta di quello che ho cucinato, anche perché il risultato è stato il seguente:

DSCN1162E volete vederlo con le girelle? Ecco:

DSCN1171.JPGCome potete vedere è un secondo fuori dal comune, ma vi assicuro che è buonissimo. Vi dico che, se avete della pasta sfoglia in casa e non sapete come cucinarla ecco un’idea insolita, ma comunque buonissima! Vedrete che dopo averla preparata quando la mangeranno i vostri commensali si leccheranno i baffi!

GIRELLE SALATE RIPIENE DI AFFETTATO E VERDURE

DSCN1155.JPG

A casa mia, nelle feste importanti tipo Natale o Pasqua, l’antipasto non deve mai mancare! E’ una tradizione di famiglia, anche se ora i miei genitori non mangiano più come prima, ma per questo basta variare un attimino la consistenza della sfoglia ed il ripieno che ci si vuole mettere. Parliamoci chiaro: queste festività vengono una volta all’anno, se anche per quella volta si devono fare delle rinunce per la dieta o quant’altro…la vita è una solo e non mi sembra che se si eccede per 2 volte durante l’anno sia un problema! Inoltre queste piccole delizie per il palato sono di una leggerezza e di una bontà unica! Vanno bene sia come antipasto (Io le ho fatte per quello, le mangiamo come antipasto domani, con una bella mousse di mascarpone), sia come stuzzichini, tant’è che mio padre ne ha già mangiati due!

Per questo antipasto devo ringraziare ancora una volta un’amica blogger: si chiama Benedetta, ed è la detentrice del blog “www.fattoincasadabenedetta.it”; vi consiglio di andare a vedere il suo blog, c’è veramente tanto da imparare da lei!

Per quanto riguarda gli ingredienti dell’impasto di queste girelle io ho fatto delle varianti rispetto a Benedetta; questo perché avevo il lievito di birra e non volevo farlo scadere. Lei aveva messo la ricotta in quantità maggiore, l’olio di semi di girasole, il latte ed il lievito istantaneo per torte salate. Ed anche le farciture sono state leggermente differenti: lei aveva messo il prosciutto cotto la provola e la zucchina in una farcitura, e nell’altra il formaggio spalmabile, il pesto ed una zucchina: io invece ci ho messo la mortadella al posto del prosciutto. Devo dire che non ero sicura della buona riuscita di questo antipasto, proprio per la differenza di ingredienti, ma alla fine il risultato è stato più che positivo, anzi strapositivo!

Venendo al dunque gli ingredienti sono i seguenti:

Per la sfoglia:

Gr. 100 Ricotta

1 Cubetto lievito di birra da 25 grammi

2 Cucchiai d’olio di oliva

1 Cucchiaino di sale

Gr. 400 Farina bianca

 

Per le farciture

Q.B. Mortadella

10 o 12 Fettine di provola

1 Zucchina

Q.B. Pesto alla genovese.

Per prima coso ho preso il lievito di birra, l’ho fatto sciogliere in un bicchiere con dell’acqua tiepida ed ho aggiunto il sale.

DSCN1143.JPG

Poi ho preso una terrina, ci ho messo la ricotta, l’ho schiacciata con una forchetta.

DSCN1144.JPG

Ho aggiunto alla ricotta il lievito di birra sciolto e l’olio d’oliva.

DSCN1145.JPG

Ho cominciato a mescolare con un cucchiaio di legno, aggiungendo la farina a manciate.

DSCN1146.JPG

Ho continuato in questo modo aggiungendo la farina e lavorando prima con un cucchiaio di legno, poi con le mani, fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo, che ho avvolto in un canovaccio ed ho lasciato lievitare per 40 minuti.

DSCN1147.JPG

Trascorso tale periodo di tempo ho ripreso l’impasto e l’ho diviso in due parti.

DSCN1148.JPG

Ho preso la prima parte, con un mattarello ho steso tale impasto in modo tale da formare un rettangolo.

DSCN1149.JPG

Ho messo sopra tale impasto la mortadella, 5 o 6 fettine di provola divisa a pezzetti, e mezza zucchina, tagliata per la parte lunga.

DSCN1152.JPG

Ho arrotolato la sfoglia, e poi con un’asse di legno, ho tagliato tale sfoglia formando tante girelle dallo spessore di circa 2 centimetri. Ho appoggiato tali girelle su di una teglia coperta da carta da forno.

DSCN1153.JPG

Ho acceso il forno a 180° e quando è stato caldo ho inserito tale teglia ed ho fatto cuocere per 40 minuti. Nel frattempo ho preparato anche la seconda sfoglia, farcendola con il pesto alla genovese, la provola restante, e la zucchina avanzata e tagliata a mezze rondelle.

DSCN1154.JPG

Non appena sono state cotte le prime girelle le ho tolte dal forno, ho infornato quelle al pesto, e le ho fatte cuocere per 40 minuti. Quando sono state pronte le ho tolte dal forno, ho preso un piatto ovale, ho messo sotto u tovagliolo di carta ed ho distribuito le girelle alternandole tra di loro (Una con il primo ripieno, l’alta con il secondo). Il risultato finale? Eccolo:

!DSCN1155                                                                                                                                                                    Cosa volete che vi dica? Sono pienamente soddisfatta di quello che ho preparato, certamente non ho fatto tutto, ma il resto lo preparerò domani mattina.

Con questo articolo colgo l’occasione di augurare

                                                                                                                          BUON NATALE

a tutti i miei amici ed a quelli che mi seguono; un grazie particolare a Benedetta per avermi inspirato per questa ricetta!