MOUSSE DI MASCARPONE CON PISTACCHI E PROSCIUTTO COTTO

Sempre in data di ieri 03/04/2021, ho preparato questa mousse che va benissimo come antipasto ma anche come formaggio. Di solito la preparavo con ingredienti diversi, la ricetta precedente la potete trovare qui: MOUSSE DI MASCARPONE.

Per preparare questa mousse gli ingredienti sono i seguenti:

  • 1 Confezioni di mascqrpone da 250 grammi
  • Gr. 100 pistacchi
  • 1 Fetta prosciutto cotto
  • Q.B. Sale
  • Q.B. Latte (Giusto qualche goccia)

Per prima cosa ho messo nel mixer il prosciutto e l’ho tritato, ho fatto la stessa cosa anche con i pistacchi.

Ho messo questi ingredienti tritati in una terrina (Ho lasciato indietro una manciatina di pistacchi per letterli sopra come decorazione), ho aggiunto il mascarpone ed il sale. Ho mescolato prima con un cucchiaio. poi con le fruste affinche tutto si assemblasse meglio.

Dal momento che risultava troppo dura la mousse ho aggiunto qualche goccia di latte. Ho preso un piatto ovale e vi ho versato la mousse preparata, mettendoci sopra i pistacchi restanti.

Che dire? non vi sembra una delizia da far venire l’acquolina in bocca? Il sapore è molto delicato, va bene con qualsiasi tipo di antipasto, se provate a farla fatemi poi sapere se vi ha conquistato.

STRUDEL SALATO CON RICOTTA E SPINACI

Buona Pasqua a tutti!

Ieri ho impegnato metà pomeriggio nel preparare vari antipasti, e tra questi c’è anche questo strudel. Lo sapete che lo strudel si pu fare anche salato? Personalmente io l’o sempre fatto come dolce, preparando anche la sfoglia (Che si chiama carta d’angelo, se non ricordate la mia ricetta ve la allego qui: LA SFOGLIA PERFETTA PER UNO STRUDEL DIVINO!

La settimana scorsa, la blogger Benedetta Rossi ha pubblicato un video sullo strudel salato, e per me è stato amore a prima vista. Non è difficile da preparare, basta avere un rotolo di pasta sfoglia rettangolare, le verdure (Io ci ho messo gli spinaci, mi piacciono tantissimo), del formaggio grana grattugiato, la ricotta, sale, salvia liofilizzata ed 1 uovo. Lei aveva messo ingredienti un pochino diversi (Erbette al posto degli spinaci e noce moscata al posto della salvia). Ma a parte questo, la bontà di questo strudel mi ha subita conquistata (E non solo io, anche la mia famiglia).

Per preparare questa delizia per il palato gli ingredienti sono i seguenti:

  • 1 Rotolo rettangolare pasta sfoglia (Personalmente io consilio la Buitoni, la vedo ottima per torte salate o antipasti)
  • Gr. 250 Ricotta
  • Gr. 500 Spinaci
  • 2 Cucchiai formaggio grana grattugiato
  • 1 Uovo
  • Q.B. Sale
  • Q.B. Salvia liofilizzata
  • 1 Tuorlo d’uovo per spennellare

Per prima cosa ho iniziato prendendo gli spinaci, mondandoli, lavandoli e facendoli lessare in acqua salata. Una volta lessati li ho scolati e strizzati, li ho tagliati un pochino e li ho messi in una terrina

Ho aggiunto la ricotta ed ho mescolato con una forchetta. Poi ho continuato aggiungendo il grana grattugiato, il sale, la salvia ed infine l’uovo.

Ho continuato a mescolare con la forchetta affinchè l’impasto non è diventato omogeneo. Ho preso la sfoglia e l’ho stesa sul ripiano del tavolo, srotolandola e tenendo la sua carta da forno.

Ho messo il ripieno al centro, distribuendolo su tutta la superficie centrale.

Aiutandomi con la carta da forno ho richiusola pasta sfoglia, sigillando bene le estremità. Ho spennellato con il tuorlo d’uovo ed o messo tutto quanto in una casseruola.

Ho acceso il forno, e quando è stato ben caldo ho infornato a 180° gradi per mezz’ora. Il risultato è stato il seguente:

Volete vedere l’interno? Eccolo:

A pranzo l’abbiamo assaggiato come antipasto, e vi giuro che è di una bontà divina. Inoltre va benissimo anche come secondo piatto, o come spuntino. Oltre che buono è anche facile da fare, si prepara in pochissimo tempo.

Un consiglio: gli spinaci lessateli mezza giornata o una giornata prima. In questo modo vi anticiperete sui tempi.

TORTA RUSTICA SPECK E PATATE

Avete poco tempo e non sapete cosa cucinare? Questa ricettina è proprio quello che fa per voi! L’ho scoperta sul blog https://www.fattoincasadabenedetta.it, il sito di Benedetta Rossi che io seguo molto volentieri; lei è una persona che, con la sua semplicità prepara piatti buonissimi, c’è veramente molto da imparare da lei!

Ho deciso di preparare questa torta salata perchè non volevo mangiare sempre il solito secondo piatto (Carne o formaggio), ed inoltre credo di essermi concessa un piccolo “Peccato di gola” dopo un fine settimana veramente pesante a causa di un incidente domestico: venerdì notte 12/03/2021 mi è letteralmente crollata addosso la scrivania che era in camera mia! Fortunatamente io non mi sono fatta nulla, a parte qualche graffio in fronte e sulle braccia, ma comunque ho preso un bello spavento!

Tornando al noi questa torta è semplice ma di una bontà divina! N aturalmente io ho fatto delle varianti per quanto riguarda gli ingredienti: lei ha preparato la “Pizza ristica speck e patate” e nella sua ricetta ha messo la provola, io invece ho messo il formaggio filante tipo Galbanino; lei ha insaporito con origano io con salvia liofilizzata. Gli ingredienti sono i seguenti:

  • Gr. 500 Patate (Due patate grosse)
  • Gr. 80 Speck
  • Gr. 100 formaggio filante
  • 1 Rotolo pasta sfoglia
  • Q.B. Sale
  • Q.B. Salvia liofilizzata
  • Q.B. Olio di oliva

Ho cominciato prendendo lo speck e mettendolo sul tagliere.

Ho tagliato lo speck in tanti pezzetti di media grandezza, ho preso una padella e vi ho aggiunto l’olio d’oliva e lo speck; ho messu sul fuoco a rosolare.

Nel frattempo ho preso le patate, le ho pelate e lavate.

Le ho tagliate in tanti pezzetti piccoli ma dallo spessore sottile; questo perché dovevano essere aggiunte nella padella con lo speck.

Ho versato le patate con lo speck, le ho assemblate con un cucchiaio di legho ed ho aggiunto un pò di sale.

Ho lasciato continuare la cottura girando ogni tanto con il cucchiaio di legno; ho aggiunto la salvia liofilizzata.

Nel frattempo ho preso il formaggio filante e l’ho diviso a dadini.

Ho preso il rotolo di pasta sfoglia, l’ho tolto dalla confezione, l’ho srotolato e l’ho inserito in una tortiera, insieme alla carta da forno che lo conteneva.

Ho versato all’interno di questo il ripieno di patate e speck, e sopra di questo ho versato il formaggio filante.

Con una rondella ho tolto i bordi che erano in eccesso, e con questi ho fatto le strisciole a grata come quelle di una normale crostata. Ho messo tali strisce sopra il ripieno come decorazione.

Ho acceso il forno e regolato a 200°; quando è risultato caldo ho infornato per 35 minuti. Il risultato della cottura è stato il seguente:

Vi ho fatto venire l’acquolina in bocca? Vi provoco di più mostrandovi l’interno di questo bel piattino:

Questa ricetta è ottima da mangiare come secondo piatto, ma anche come antipasto o per uno spuntino con amici se si desidera qualcosa di sfizioso ed appetibile. Se lo farete assaggiare ai vostri amici vedrete che apprezzeranno molto e vi chederanno il procedimento per preparare questo piatto.

GIRELLE E TRECCIA “PASQUALINE”

GIRELLE PASQUALINE.
TRECCIA PASQUALINA

Eccomi a proporvi due ricette che possono essere ottimi antipasti ma anche piacevoli stuzzichini: ho avuto questa brillante idea questa settimana, proprio in occasione della Santa Pasqua. Ho pensato bene di prendere gli spinaci, la ricotta e le uova per preparare stuzzichini diversi dal solito, e così eccomi qui a descrivere questi due deliziosi piatti pasquali.

Anche per quanto riguarda l’impegno non è stato molto: giusto per preparare un panetto di pasta che ho diviso in due, e per quanto riguarda la preparazione della pasta mi sono riferita a quelle che ho preparato a Natale, l link lo trovate qui:https://rcavallaretto1.wordpress.com/2017/12/24/girelle-salate-ripiene-di-affettato-e-verdure/

Per quanto riguarda gli ingredienti sono i seguenti:

Per la pasta sono gli stessi del link che ho messo prima.

Per il ripieno gli ingredienti sono i seguenti:

Gr. 500 Spinaci

Gr. 250 Ricotta

4 Uova

1 Pizzico Sale

Q.B. Formaggio grana grattugiato.

Ho preparato prima il panetto di pasta, e per questo non ho fatto nessuna fotografia: l’ho messo a lievitare e nel frattempo ho preso gli spinaci che avevo sbollentato e strizzato questa mattina-

Ho tritato gli spinaci nel passaverdure ed ho aggiunto la ricotta. Ho anche messo a bollire le uova.

Ho mescolato tutto con un cucchiaio di legno aggiungendo il sale. Per ultimo ho aggiunto il formaggio grattugiato.

Ho preso il panetto e l’ho diviso in 2 parti: la prima parte l’ho stesa con il mattarello formando un rettangolo. Vi ho messo meta ripieno e 2 uova cotte e tagliate a pezzettini.

Ho arrotolato dal lato lungo e poi ho tagliato formando girelle di 2 cm circa.

Ho preso una casseruola rettangolare con carta da forno, ho messo dentro le girelle ed ho infornato a 180° per 40 minuti circa.

Nel frattempo ho preso il secondo panetto, l’ho steso con il mattarello, ho messo al centro il ripieno e le due uova divise a metà, formando una specie di striscia.

Per chiudere il secondo panetto ho formato delle striscioline laterali con un tagliapasta, e poi le ho intrecciate mettendole una sopra l’altra, da sinistra a destra.

Ho preso un’altra casseruola con carta da forno, ho infornato a 180° per 35 minuti. I risultati sono i seguenti

Che dire? Sono contenta di aver realizzato 2 antipasti in poco tempo, piatti che oltretutto fanno la sua bella figura! Con queste ricette colgo l’occasione per augurare

BUONA PASQUA A TUTTI.

LA MIA PIZZA RUSTICA

DSCN1218.JPG

Rieccomi con un altro bel piattino che è stata proprio una bella trovata! Ho visto questa ricetta dal blog “Fatto in casa di Benedetta”, e devo dire che mi ha proprio ispirato; oltretutto avevo acquistato al supermercato 2 confezioni di pasta sfoglia Buitoni, perché ogni tanto mi diletto anche a preparare qualcosa di diverso sia come secondo piatto sia come contorno sia come dolce con questa sfoglia! Si perché va bene anche per preparare dei piccoli dolcetti, tipo la treccina con al centro il cioccolato fondente che è una vera goduria per il palato.

Insomma, per farla breve io trovo che la sfoglia Buitoni, oltre che ad essere buona è anche molto versatile per preparare stuzzichini, dolcetti e quant’altro. Ma venendo al dunque, per preparare questo piatto non ci ho messo molto, è veramente facile ed oltretutto va bene sia come stuzzichino per un aperitivo, sia come secondo piatto che come contorno. Io naturalmente ho variato qualcosa per quanto riguarda gli ingredienti per il ripieno, optando per un tipo di formaggio dal gusto più delicato (Lei aveva messo la provola, io la scamorza), ed inoltre io ho aggiunto un pochino di sale e della salvia liofilizzata.

Gli ingredienti sono i seguenti:

2 Dischi di pasta sfoglia Buitoni (Io ho usato quella delicata, ma va bene anche quella normale)

Gr. 300 Scamorza a dadini

Gr. 160 Prosciutto cotto a dadini

Q.B. Sale

Q.B. Salvia liofilizzata

2 Uova

Q.B. Latte per spennellare

Per prima cosa mi sono cimentata a preparare il ripieno: ho preso le uova, le ho rotte in una terrina e con una forchetta le ho sbattute.

DSCN1214.JPG

Poi ho preso la scamorza, l’ho tolta dalla confezione e l’ho tagliata a dadini. Ho messo tale formaggio nella terrina con le uova, ho aggiunto anche il prosciutto cotto a dadini, ho cominciato a mescolare e successivamente ho aggiunto il sale e la salvia liofilizzata.

DSCN1215.JPG

Ho continuato a mescolare fino a quando il composto non è risultato omogeneo. A questo punto ho preso il primo rotolo di pasta sfoglia compreso di carta forno, l’ho srotolato, ho preso una teglia e l’ho inserito dentro, compresa la carta da forno. Ho modificato i bordi e poi ho proceduto inserendo il ripieno.

DSCN1216

Ho srotolato il secondo rotolo e per formare il coperchio ho appoggiato la teglia sopra e con un coltello ho tagliato lungo il bordo del fondo della teglia, in questo modo il coperchio è venuto preciso. L’ho messo sopra il ripieno, con la parte restante del primo rotolo ho fatto dei risvolti per coprire tutto quanto affinché non uscisse il ripieno. Dalla pasta sfoglia rimasta ho formato dei cerchietti con un tappo di bottiglia di plastica, e li ho messi prima lungo il bordo della pizza, poi al centro. Quando ho finito di decorare ho preso un biccliere con un pochino di latte ed ho spennellato.

DSCN1217.JPG

Ho acceso il forno, l’ho messo a 180° e quando è risultato ben caldo ho informato per 35 minuti (Sulla confezione della pasta c’era indicato così, ed in effetti non ho sbagliato). Quando è risultata cotta l’ho fatta raffreddare e l’ho messa su di un piatto da portata.

DSCN1218

Già solo a guardarla fa venire l’acquolina in bocca, ma volete vedere l’interno? Eccolo:

DSCN1219.JPG

Che dire? Sia mio padre che mia madre questa sera ne hanno voluto 2 fette, ed anch’io mi sono proprio sentita soddisfatta per quello che ho preparato. E’ perfetta in caso avete degli ospiti eli volete stupire offrendogli questa ricetta come aperitivo, stuzzichino, oppure nel caso non avete voglia di impastare a lungo la potete sempre mangiare come secondo piatto. Anche perché è comunque una ricetta completa, fa anche da contorno!

Anche per questo piatto mi sento proprio di ringraziare una persona:

GRAZIE BENEDETTA, SE UNA GRANDE PERSONA!

Vi consiglio di andare a vedere il suo blog, ed anche di vedere i suoi fantastici video, c’è molto da imparare da lei!

 

 

 

GIRELLE SALATE RIPIENE DI AFFETTATO E VERDURE

DSCN1155.JPG

A casa mia, nelle feste importanti tipo Natale o Pasqua, l’antipasto non deve mai mancare! E’ una tradizione di famiglia, anche se ora i miei genitori non mangiano più come prima, ma per questo basta variare un attimino la consistenza della sfoglia ed il ripieno che ci si vuole mettere. Parliamoci chiaro: queste festività vengono una volta all’anno, se anche per quella volta si devono fare delle rinunce per la dieta o quant’altro…la vita è una solo e non mi sembra che se si eccede per 2 volte durante l’anno sia un problema! Inoltre queste piccole delizie per il palato sono di una leggerezza e di una bontà unica! Vanno bene sia come antipasto (Io le ho fatte per quello, le mangiamo come antipasto domani, con una bella mousse di mascarpone), sia come stuzzichini, tant’è che mio padre ne ha già mangiati due!

Per questo antipasto devo ringraziare ancora una volta un’amica blogger: si chiama Benedetta, ed è la detentrice del blog “www.fattoincasadabenedetta.it”; vi consiglio di andare a vedere il suo blog, c’è veramente tanto da imparare da lei!

Per quanto riguarda gli ingredienti dell’impasto di queste girelle io ho fatto delle varianti rispetto a Benedetta; questo perché avevo il lievito di birra e non volevo farlo scadere. Lei aveva messo la ricotta in quantità maggiore, l’olio di semi di girasole, il latte ed il lievito istantaneo per torte salate. Ed anche le farciture sono state leggermente differenti: lei aveva messo il prosciutto cotto la provola e la zucchina in una farcitura, e nell’altra il formaggio spalmabile, il pesto ed una zucchina: io invece ci ho messo la mortadella al posto del prosciutto. Devo dire che non ero sicura della buona riuscita di questo antipasto, proprio per la differenza di ingredienti, ma alla fine il risultato è stato più che positivo, anzi strapositivo!

Venendo al dunque gli ingredienti sono i seguenti:

Per la sfoglia:

Gr. 100 Ricotta

1 Cubetto lievito di birra da 25 grammi

2 Cucchiai d’olio di oliva

1 Cucchiaino di sale

Gr. 400 Farina bianca

 

Per le farciture

Q.B. Mortadella

10 o 12 Fettine di provola

1 Zucchina

Q.B. Pesto alla genovese.

Per prima coso ho preso il lievito di birra, l’ho fatto sciogliere in un bicchiere con dell’acqua tiepida ed ho aggiunto il sale.

DSCN1143.JPG

Poi ho preso una terrina, ci ho messo la ricotta, l’ho schiacciata con una forchetta.

DSCN1144.JPG

Ho aggiunto alla ricotta il lievito di birra sciolto e l’olio d’oliva.

DSCN1145.JPG

Ho cominciato a mescolare con un cucchiaio di legno, aggiungendo la farina a manciate.

DSCN1146.JPG

Ho continuato in questo modo aggiungendo la farina e lavorando prima con un cucchiaio di legno, poi con le mani, fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo, che ho avvolto in un canovaccio ed ho lasciato lievitare per 40 minuti.

DSCN1147.JPG

Trascorso tale periodo di tempo ho ripreso l’impasto e l’ho diviso in due parti.

DSCN1148.JPG

Ho preso la prima parte, con un mattarello ho steso tale impasto in modo tale da formare un rettangolo.

DSCN1149.JPG

Ho messo sopra tale impasto la mortadella, 5 o 6 fettine di provola divisa a pezzetti, e mezza zucchina, tagliata per la parte lunga.

DSCN1152.JPG

Ho arrotolato la sfoglia, e poi con un’asse di legno, ho tagliato tale sfoglia formando tante girelle dallo spessore di circa 2 centimetri. Ho appoggiato tali girelle su di una teglia coperta da carta da forno.

DSCN1153.JPG

Ho acceso il forno a 180° e quando è stato caldo ho inserito tale teglia ed ho fatto cuocere per 40 minuti. Nel frattempo ho preparato anche la seconda sfoglia, farcendola con il pesto alla genovese, la provola restante, e la zucchina avanzata e tagliata a mezze rondelle.

DSCN1154.JPG

Non appena sono state cotte le prime girelle le ho tolte dal forno, ho infornato quelle al pesto, e le ho fatte cuocere per 40 minuti. Quando sono state pronte le ho tolte dal forno, ho preso un piatto ovale, ho messo sotto u tovagliolo di carta ed ho distribuito le girelle alternandole tra di loro (Una con il primo ripieno, l’alta con il secondo). Il risultato finale? Eccolo:

!DSCN1155                                                                                                                                                                    Cosa volete che vi dica? Sono pienamente soddisfatta di quello che ho preparato, certamente non ho fatto tutto, ma il resto lo preparerò domani mattina.

Con questo articolo colgo l’occasione di augurare

                                                                                                                          BUON NATALE

a tutti i miei amici ed a quelli che mi seguono; un grazie particolare a Benedetta per avermi inspirato per questa ricetta!

 

 

 

LA PATATOSA……A MODO MIO

DSCN0688

Ieri sera desideravo proprio qualcosa di diverso come cena…e così ho fatto. Un’amica blogger che io seguo molto volentieri, una volta ha pubblicato questa bella ricettina, ed io oggi, facendo delle varianti sia come ingredienti sia come metodo di cottura, ho voluto farla ed è venuta benissimo. Spiego subito che si può servire sia come antipasto (Che secondo me è indicato, come aveva fatto la mia amica) sia come secondo. Devo proprio ringraziare Annalisa di Tortedinuvole, una blogger su wordpress.com veramente in gamba ed anche simpatica. Tengo comunque a precisare che questa ricetta non l’ho copiata pari pari da lei, non voglio “rubare “ le ricette degli altri, sarebbe un atteggiamento da persona maleducata, ed a me questo proprio non mi va.

Venendo al dunque vi dico subito che le dosi che ho fatto quest’oggi sono state per una persona sola; i miei genitori avevano ancora la focaccia ligure che ho preparato questa mattina, e quindi ho preparato questo piatto “Solo per me”; però mia madre l’ha assaggiata e mia ha pregato di farla di nuovo perché le è piaciuta moltissimo.

Gli ingredienti per 3 persone sono si seguenti:

3-4 patate

1 Uovo

4 Cucchiai parmigiano reggiano

Q.B. Sale

Q.B. Salvia liofilizzata

Acqua salata per lessare.

 

Innanzitutto bisogna sbucciare le patate, dividerle in 4 parti e poi tagliarle a scagliette. metterle in una pentola aggiungere acqua e un pochino di sale grosso e metterle a lessare per 10 minuti.

DSCN0683 DSCN0684 DSCN0685

Una volta lessate, scolarle e metterle in una terrina. Aggiungere ad uno ad uno gli altri ingredienti, lasciando per ultimo l’uovo. Mescolare con un cucchiaio di legno per amalgamare tutto quanto.

DSCN0686

Prendere una casseruola oppure una pirofila, ungere l’interno di olio, versare il composto. Mettere ancora del formaggio grana grattugiato sopra il composto.

DSCN0687

Accendere il forno a 180°-200° e quando è caldo infornare per 20 minuti. Togliere dal forno, tagliare a quadrotti e servire.

DSCN0688

Vi consiglio di preparare questo spuntino per un aperitivo tra amici…vedrete che li stupirete!

GIRELLE DI PASTA SFOGLIA CON RICOTTA E MORTADELLA

DSCN0435

Oggi per me è stata una giornata speciale: ho compiuto gli anni! Non ho fatto cose particolari, ma mi ha ispirato una ricetta che ho trovato su un blog di wordpress.com che seguo molto volentieri: è il blog di Luca Iucci, prima si chiamava cookingwithluca, ora ha cambiato nome, ma non da molto, si chiama http://lucachefitaliano.com/. Vi consiglio di andare a vedere il suo blog, eè veramente bello e pieno di spunti. Come questo piatto semplice ma buonissimo. Naturalemnte ho dovuto convincere i miei genitori per prepararlo, ma alla fine il risultato e le soddisfazioni sono state veramente le cose che ho apprezzato più di tutti.

Gli ingredienti sono i seguenti:

1 Confezione pasta sfoglia rettangolare

Gr. 250 ricotta fresca

Gr. 120 mortadella affettata

1 Pizzico di sale

1 Cucchiaino di salvia

 

Per prima cosa ho tolto la pasta sfoglia dal freezer e l’ho lasciata a temperatura ambiente per 10 minuti. Pio ho messo la mortadella nel mixer e l’ho tritata.

DSCN0430

Con questo trito, ho cambiato la frusta del mixer, ho aggiunto la ricotta fresca ed ho azionato per centrifugare. E’ venuta una crema buonissima.

DSCN0431

Ho presa la pasta sfoglia e l’ho stesa. in un piatto ho messo questa crema ed ho aggiunto il sale e la salvia, aggiustando con il sapore.

DSCN0432

Ho spalmato questo composto sulla pasta sfoglia e l’ho arrotolata.

DSCN0433

Con un coltello ho tagliato in tanti piccole girelle, formati dalla pasta sfoglia arrotolata, ho preso una teglia rettangolare, l’ho foderata con carta da forno e ci ho messo queste girelle. Ho acceso il forno.

DSCN0434

Ho cotto per 40 minuti (Ma voi se avete il forno elettrico lo potete fare anche in meno tempo. Il risultato è stato questo:

DSCN0435

Che dite? Belle vero? Ma soprattutto buonissime! Peccato che siano finite, farebbero gola a grandi e piccini!

PANINI ALLE NOCI

DSCN0429

Avete intenzione di fare una gita fuori porta, un picnic, o semplicemente avete voglia di qualcosa di diverso ma semplice e fatto in casa? Questi panini sono l’ideale per queste occasioni! Li ho fatti oggi, e vi assicuro che sono una vera delizia! Lo so, è da un pò di tempo che non scrivo nulla sul blog, ma ho avuto impegni burocratici, ed oggi, nonostante fossi superindaffarata, ho voluto realizzare queste piccole tentazioni. La ricetta è semplice, l’unica cosa e che la tempistica di lievitazione è un pochino lunga. Ho preso spunto da una ricetta presa da internet, e dal momento che avevo un pochino di noci ho preso l’occasione e l’ho realizzata. Ho così provato il mio nuovo mixer ( Nella ricetta precedente mi si era rotto proprio tritando il cioccolato), questo è più potente e può tritare anche cose più dure, tipo frutta secca o cioccolato.

Ma venendo al dunque gli ingredienti sono i seguenti:

Gr. 500 Farina bianca tipo 00

1 Cubetto lievito di birra

1 Cucchiaino di sale

1 Bicchiere d acqua tiepida

Gr. 100 Noci sgusciate

4 Cucchiai olio extravergine di oliva

 

Prima di tutto ho sgusciato e tritato le noci (Che devono essere di buona qualità).

DSCN0424

Poi ho fatto sciogliere il lievito di birra e il sale in un bicchiere colmo di acqua tiepida.

DSCN0425

In una terrina ho versato la farina,ho fatto un buchetto al centro ed ho messo l’olio d’oliva, le noci tritate, ed infine ho aggiunto il bicchiere con il lievito ed il sale.

DSCN0426

Ho lavorato tutto quanto prima con un cucchiaio di legno, poi con le mani. L’impasto deve risultare liscio ed omogeneo, nel caso non fosse così mettete un pò di più di acqua nel bicchiere con lievito e sale. Ho formato una palla e con le mani vi ho inciso una croce.

DSCN0427

Ho coperto con un telo ed ho messo a lievitare per 2 ore. Poi ho ripreso l’impasto, ho preso una grata da forno ed ho messo sopra la carta da forno; con l’impasto ho formato tante palline più o meno grandi e, dopo aver acceso e riscaldato il forno, li ho infornati per 40 minuti a 200° circa. Tengo a precisare che, a metà cottura, dal momento che il mio forno è a gas, ho dovuto aprirlo e girare i panini per una doratura migliore.

DSCN0428

Volete vedere il risultato? Eccolo!

DSCN0429

Che dite? Non sono una meraviglia? E non sapete che bontà a mangiarli; sono croccanti fuori ma morbidi dentro! Lo volete un consiglio? Ora le giornate si allungano, durante le festività è piacevole fare un picnic, o semplicemente incontrare amici all’aperto: con questi panini vedrete che farete un figurone! a casa mia mi hanno subito detto che sono veramente buoni.

TORTA SALATA CON SPINACI E RICOTTA

DSCN0354

In queste feste natalizie mi sono capitati alcuni inconvenienti: uno tra i più grossi è stata la rottura della lavatrice! Purtroppo, dopo ben 15 anni di lavaggi, ha deciso che era stufa di far roteare il suo bel cestello, e quindi la manopola dei programmi è andata automaticamente fuori uso! A causa di ciò, c’è stata la necessita di lavare a mano…..cosa che è pesata moltissimo; anche perché tale inconveniente ha rallentato tutto quanto il lavoro in casa, nel senso che se prima lavava la lavatrice e c’impiegava 1 ora e mezza, lavando a mano io c’impiegavo 2 ore trascurando qualcosa d’altro ed oltretutto bagnando dappertutto (Anche quando i panni si strizzano ben bene, non vengono mai bene come quando escono dalla centrifuga, e quindi perdono sempre acqua).

A causa di ciò, avevo comprato un rotolo di pasta sfoglio per fare le roselline di pasta sfoglia, una ricetta che avevo letto sul blog di Sonia “Ideeintavola”, ma non avendo avuto tempo a causa di questa incombenza, oggi mi sono messa ed ho preparato questa torta salata, molto facile da fare ma buonissima.

Gli ingredienti sono i seguenti:

1 Rotolo di pasta sfoglia

1 Kg. spinaci

250 Gr. Ricotta

Sale quanto basta

3 spicchi di aglio

Grana grattugiato quanto basta

30 gr. pistacchi sgusciati

 

Per prima cosa ho lavato gli spinaci, li ho lessati in acqua salata per 5 minuti, li ho scolati e strizzati. Poi li ho messi nel mixer assieme all’aglio, ma personalmente Vi consiglio di mettere nel mixer prima l’aglio e tritarlo, poi gli spinaci; dico questo perché per come ho fatto io, ho dovuto tritare di nuovo l’aglio in quanto si era appiccicato agli spinaci mixati.

DSCN0347

Ho poi messo il composto in una terrina.

DSCN0348

Ho preso la ricotta, l’ho passata al setaccio e l’ho aggiunta al composto della terrina. Ho mescolato energicamente, ho aggiunto il sale, il formaggio grattugiato, ed infine i pistacchi tritati prima nel mixer. E’ importante comunque che, per il gusto di questo piatto, venga fatto ogni tanto qualche assaggio perché richiede molto formaggio grattugiato; quindi non temete di eccedere nel formaggio, perché ne richiede parecchio.

DSCN0349

Ho tolto la pasta sfoglia dal freezer e l’ho lasciata riposare a temperatura ambiente per 10 minuti: ho srotolato la pasta sfoglia e l’ho messa in una tortiera in silicone, modellandone i contorni.

DSCN0350

Ho tolto la parte che strabordava per modellare meglio il contorno (Con questa parte ho poi fatto delle striscioline), ho tagliato anche la parte eccedente della carta da forno che conteneva la sfoglia. Ho preso il composto di ricotta e spinaci e l’ho versato sopra la sfoglia.

DSCN0351

Con la parte restante della sfoglia, ho preso un pò di farina, ho formato una palla, e con un mattarello l’ho stesa per formare le striscioline.

DSCN0352

Ho messo queste strisce sopra la pasta sfoglia formando una grata.

DSCN0353

Ho acceso il forno a 220°, l’ho riscaldato, ed ho infornato per 25 minuti. Il risultato è stato straordinario.

DSCN0354

Questa sera l’abbiamo assaggiata, e Vi giuro che il sapore è buonissimo. Con questa ricetta ho dimenticato tutte le mie fatiche causate dall’inconveniente di cui sopra, anzi tutto mi è parso più facile e superabile (Anche perché ho dovuto comprare una lavatrice nuova che va benissimo).

E’ una ricetta che può andare bene sia come antipasto (Per un buffet), sia come secondo piatto. Personalmente io la preferisco come secondo, ma comunque l’importante è che sia un piatto squisito, che farebbe venire l’acquolina in bocca anche agli angeli del paradiso!