SEMIFREDDO AL CIOCCOLATO FONDENTE, MANDORLE ED AMARETTO DI SARONNO

 

DSCN1244.JPG

Vi ricordate il semifreddo che ho postato settimana scorsa? Era con il cioccolato bianco, cocco e limoncello, ed era una vera goduria per il palato! Oggi, avendo il cioccolato fondente e le mandorle in granella, ho pensato di preparare qualcosa di simile, ma con ingredienti diversi: in pratica ho proceduto nella preparazione alla stessa maniera di settimana scorsa, ma gli ingredienti che ho messo sono differenti.

Gli ingredienti sono i seguenti:

Gr. 200 panna da montare

Gr. 200 Formaggio fresco spalmabile

Gr. 100 Zucchero

Gr. 100 Cioccolato fondente

Gr. 100 Mandorle in granella

1/3 Bicchiere con Amaretto di Saronno (O altro liquore alla mandorla)

1 Cucchiaio di Nesquik (Ma se avete il  cacao meglio)

Q.B. Mandorle affettate

Per prima cosa ho sciolto il cioccolato fondente mettendolo in una terrina e ponendo questa sopra una pentola con un po’ d’acqua. Ho messo tutto su di un fornello.

DSCN1232

Nel frattempo mi sono dedicata alla preparazione della crema: in un’altra terrina ho messo la panna da montare e l’ho montata con le fruste. Quando è risultata pronta ho aggiunto il formaggio spalmabile, ed a poco a poco lo zucchero.

DSCN1233

Ho lavorato ancora con le fruste fino q quando il composto non è risultato denso: a questo punto ho aggiunto l’Amaretto di Saronno nel bicchiere.

DSCN1234.JPG

Ho continuato a miscelare con le fruste: ho poi aggiunto la granella di mandorle.

DSCN1235.JPG

Ho ripreso a mescolare con un cucchiaio di legno: ho aggiunto il cioccolato sciolto freddo.

DSCN1236.JPG

Ho continuato a mescolare con il cucchiaio di legno, ed infine ho aggiunto il Nesquik.

DSCN1237.JPG

Ho preso una forma di plum cake di media grandezza, l’ho foderata con carta trasparente ed ho versato metà del composto preparato.

DSCN1238.JPG

Poi ho preparato una bagna con Amaretto di Saronno ed acqua. Ho preso i biscotti, li ho spezzati e bagnati in questa soluzione. Poi li ho messi sopra la crema versata.

DSCN1239.JPG

DSCN1240.JPG

Ho versato la restante crema sopra i biscotti, e per fare la base ho preso altri biscotti senza spezzarli, li ho passati nella bagna e poi li ho disposti nel seguente modo:

DSCN1241.JPG

Ho preso dell’altra carta trasparente, ho coperto ed ho messo in freezer per 3 ore e mezza. Questa sera, quando l’ho tolto dal freezer, ho preso una base rettangolare ed ho tolto lo stampo da plum cake rovesciandolo su tale base. Ho preso le mandorle affettate e le ho disposte sopra e sui lati di tale dolce.

DSCN1243

A vederlo cosi sembra un Buondì, ma vi giuro che è un semifreddo buonissimo! L’interno? Eccolo:

DSCN1244

Non vi immaginate che tripudio di sapori! Mia madre ha detto subito che è ottimo, ed oltretutto è anche più leggero senza mascarpone. Vi consiglio di prepararlo qualche giorno prima se volete fare una merenda tra amici od una festicciola per i Vostri pargoli; vedrete che saranno contentissimi di questa delizia per il palato!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

SEMIFREDDO AL CIOCCOLATO BIANCO, COCCO E LIMONCELLO

DSCN1231.JPG

Un’idea per un dolcetto estivo? Ame è venuta guardando il blog “Fatto in casa di Benedetta”, ed anche il suo filmato su YouTube! Lei aveva fatto il semifreddo al caffè, io invece ho optato per questo buonissimo dolcetto, variando anche i quantitativi e gli ingredienti. Devo proprio dirlo, c’è molto da imparare da lei, è una persona straordinaria, ha parecchi spunti ed idee, e dalle sue idee si possono ricavare dei piatti buonissimi.

Questa ricetta mi è stata ispirata in quanto avevo del cioccolato bianco e del cocco, e quindi mi sono detta: perché non provare a sorprendersi, facendo qualcosa di nuovo ma seguendo il procedimento del semifreddo al caffè di Benedetta? Devo proprio dire che il risultato è stato strepitoso!

Gli ingredienti sono i seguenti:

Gr. 200 Panna da montare

Gr. 250 Mascarpone ( Ma se volete lo potete sostituire con un formaggio più leggero, tipo Philadelphia)

Gr. 100 Zucchero

Gr. 100 Cioccolato bianco

1/3 Bicchiere di limoncello

Gr. 125 Cocco grattugiato

Q.B. Biscotti tipo gallette

 

Per la bagna:

Q.B. Limoncello + Acqua.

Ho cominciato mettendo sul fuoco una pentola con sopra una terrina contenente il cioccolato bianco spezzettato, in modo tale da farlo sciogliere.

DSCN1220.JPG

Nel frattempo ho preso un’altra terrina, ho versato la panna da montare e l’ho montata con le fruste elettriche.

DSCN1221.JPG

Quando la panna è risultata montata, ho aggiunto il mascarpone.

DSCN1222.JPG

Poi ho aggiunto lo zucchero, ed in seguito il limoncello. Per vedere la quantità di tale liquore ho scattato una fotografia.

DSCN1223.JPG

DSCN1224.JPG

Quando il cioccolato è risultato sciolto, ho aggiunto al composto, sempre mescolando con le fruste elettriche.

DSCN1225.JPG

Quando il composto è risultato denso, ho aggiunto il cocco grattugiato ed a questo punto ho preso un cucchiaio di legno per mescolare.

DSCN1226.JPG

Ho preso uno stampo da plumcake, l’ho rivestito internamente con la carta trasparente e vi ho versato metà di tale composto.

DSCN1227.JPG

Ho preso una ciotola ho versato metà limoncello e metà acqua.

DSCN1228.JPG

Ho preso i biscotti secchi, li ho spezzettati e bagnati con la soluzione di cui sopra, e poi li ho messi all’interno dello stampo. Ho versato il restante composto, ho preso di nuovo i biscotti, li ho lasciati interi passandoli nella bagna e poi inserendoli sopra la crema. Questo per fare la base del semifreddo. In pratica ho agito in questo modo:

DSCN1229.JPG

Una volta formata la base, ho coperto con carta trasparente ed ho messo in freezer per 3 ore. Passato tale tempo l’ho tolto dal freezer, ho preso una base rettangolare e l’ho tolto dallo stampo di plumcake, rovesciandolo su tale base. Come decorazione ci ho messo ancora del cocco grattugiato sopra e sui bordi di tale dolce.

DSCN1230.JPG

Già solo a guardarlo fa venire l’acquolina in bocca, ma volete vedere l’interno? Eccolo:

DSCN1231

Questa sera l’abbiamo assaggiato, e vi giuro che è stato un successo! Soprattutto a mia madre è piaciuto tantissimo! Anche per questa ricetta io mi sento di ringraziare Benedetta:

Grazie cara Benedetta, sei un angelo che viene dal cielo!

Vi consiglio vivamente di andare a vedere il suo blog ed i suoi filmati su YouTube, è una persona meravigliosa!

 

 

TRECCINE SOFFICI ALLA PANNA E LIMONCELLO

DSCN1198.JPG

Queste treccine le ho preparate proprio oggi, ma vi assicuro che una tira l’altra! Ho visto la ricetta su Youtube tramite una blogger di cui vi avevo già parlato in precedenza: si chiama Benedetta, ed il suo blog “Fatto in casa da Benedetta” è veramente bello! Si impara molto da lei, è una perfetta donna di casa ed una cuoca con i fiocchi. Io però ho fatto delle varianti negli ingredienti: lei ha messo il limone grattugiato, io invece ho preferito optare sostituendolo con qualche goccia di limoncello, e vi assicuro che questa mia idea è stata straordinaria. Inoltre ho messo più lievito di birra ed ho fatto lievitare in minor tempo.

Gli ingredienti sono i seguenti:

Ml. 200 Panna da cucina fresca

Ml. 150 Latte

Gr. 120 Zucchero

Gr. 25 Lievito di birra fresco

1 Uovo

2-3 Gocce limoncello

1 Bustina vanillina

Gr. 500-550 farina bianca

Q.B. Zucchero a velo per decorare.

Per prima cosa ho messo la panna ed il latte in un pentolino, l’ho messo sul fuoco ed ho fatto intiepidire (Il composto deve essere tiepido, non caldo). Poi ho versato tale composto in una terrina, ho preso il lievito di birra e l’ho sbriciolato in modo tale che si sciogliesse completamente.

DSCN1191.JPG

Una volta sciolto ho proseguito aggiungendo lo zucchero, la vanillina, il limoncello e l’uovo. Ho continuato a mescolare con un cucchiaio di legno.

DSCN1192.JPG

Quando si è assemblato tutto quanto ho cominciato ad aggiungere la farina a manciate, prima mescolando poi, quando il composto è risultato più sodo, trasferendola su di una spianatoia leggermente infarinata.

DSCN1193.JPG

Ho formato un panetto dalla consistenza omogenea ma anche elastica; ho preso una terrina, l’ho versato ed ho messo a lievitare per 50 minuti.

DSCN1194.JPG

Trascorso tale tempo ho ripreso il panetto e con un mattarello l’ho steso formando un rettangolo dallo spessore di circa 1 cm.

DSCN1195.JPG

Con un coltello a rotellina (Tipo quello che io uso per fare le strisce decorative della crostata) ho fatto tante strisce, tagliandole a metà in modo tale da non risultare troppo lunghe.

DSCN1196.JPG

Ho intrecciato tre strisce alla volta, in modo tale da formare treccine più o meno lunghe. Ho trasferito le treccine su di una placca rivestita di carta da forno.

DSCN1197.JPG

Ho acceso il forno a 180° e quando è stato caldo ho infornato per 15 minuti. Il risultato? Eccolo:

Oltre ad essere belle sono anche ottime come gusto! Il limoncello si sente e da un tono a queste bontà che è davvero particolare. Mi sento di dire ancora una volta

GRAZIE BENEDETTA!

Grazie per essere una fonte inestimabile di idee e di spunti per la cucina!

BRUTTI MA BUONI AL LIMONE

 

DSCN1184.JPG

A Milano e provincia oggi è stato l’ultimo giorno di carnevale. Questa ricetta è di mia invenzione, ma Vi assicuro che è buonissima! Avevo pensato di fare le girelle al limone, ma poi, a causa di un piccolo errore nell’impasto, ho pensato bene di agire in modo diverso, creando queste piccole leccornie per il palato.

Gli ingredienti sono i seguenti:

La scorza tritata di 2 limoni + il succo di 1 limone

Gr. 250 Zucchero

Gr. 400 Farina bianca

Ml. 150 Latte

1 Bustina lievito per dolci

Gr. 40 Margarina

1 Uovo

Per prima cosa ho messo in una ciotola gr. 350 farina, con la margarina divisa a dadini e l’uovo al centro.

DSCN1173.JPG

Ho mescolato con un cucchiaio di legno e nel frattempo ho messo il lievito nel latte. Ho mescolato con un cucchiaio affinché si sciogliesse.

DSCN1174.JPG

Ho aggiunto la soluzione lievito-latte nella terrina contenente gli altri ingredienti.

DSCN1175.JPG

Ho mescolato prema con un cucchiaio di legno, poi ho cominciato a lavorare con le mani, formando una palla omogenea che ho lasciato lievitare per circa mezz’ora, coperta con la carta trasparente.

DSCN1176

 

Nel frattempo mi sono occupata dell’impasto al limone; ho sbucciato i 2 limoni ed ho tritato la scorza.

DSCN1177.JPG

Poi ho preso un piatto, ho messo lo zucchero restante e la scorza grattugiata; ho spremuto il succo di 1 limone e l’ho aggiunto.

DSCN1178.JPG

Sempre mescolando con un cucchiaio, ho aggiunto la farina rimanente. Dopo aver miscelato ben bene il composto è risultato così:

DSCN1179.JPG

DSCN1180.JPG

A questo punto ho ripreso l’impasto preparato in precedenza e con un mattarello l’ho steso formando un rettangolo.

DSCN1181.JPG

Vi ho steso sopra il preparato al limone.

DSCN1182.JPG

Poi avevo pensato di arrotolare formando delle girelle ma mi sono subito trattenuta dal farlo in quanto non mi piaceva questa soluzione (Ed inoltre per preparare le girelle non avrei dovuto aggiungere il succo di limone, ingrediente che a me ed alla mia famiglia piace tantissimo). Ho quindi pensato di chiudere formando dei rotolini, che poi ho messo in una casseruola coperta di carta da forno.

DSCN1183.JPG

Ho acceso il forno, e quando è stato caldo ho infornato a 180° per mezz’ora. Quando li ho estratti li ho messi su di un piatto, sono apparsi così:

DSCN1184

Che dire? i miei genitori li hanno subito assaggiati, e sono stati veramente sorpresi! L’esterno è croccante, ma l’interno è soffice e limonoso, una vera e propria goduria per il palato di grandi e piccini!

QUADROTTI RICOTTA E COCCO GRATTUGIATO

DSCN1142.JPG

La seconda novità di ieri è stata questa: dei dolcetti facili da preparare ma profumatissimi e buonissimi. Pensate che questa ricetta l’ho vista su Youtube da una blogger che io seguo molto volentieri: si chiama Benedetta, ed il suo blog si intitola “Fatto in casa da Benedetta”. Lei aveva preparato questi quadrotti mettendoci la scorza grattugiata di 1 limone, io ho preferito cambiare mettendoci il cocco grattugiato.

Gli ingredienti per queste delizie per il palato sono i seguenti:

3 Uova
1 Bustina vanillina
Gr. 60 Amido di mais
Gr. 500 Ricotta
Gr. 50 Cocco grattugiato
Q.B. Zucchero a velo.

Per prima cosa ho preso una terrina, ho rotto le uova, ho aggiunto la vanillina ed ho cominciato  a frullare con uno sbattitore elettrico, aggiungendo gradatamente lo zucchero ed il cocco grattugiato.

 

DSCN1131.JPG

DSCN1132.JPG

 

DSCN1133.JPG

Ho continuato a frullare aggiungendo l’amido di mais.

DSCN1134.JPG

Ho preso un’altra terrina, ho versato la ricotta e l’ho schiacciata un pochino con un cucchiaio.

DSCN1135.JPG

Ho aggiunto la ricotta schiacciata all’impasto precedente, ho cominciato prima a mescolare con un cucchiaio di legno poi, per far si che l’impasto risultasse più compatto, ho preso lo sbattitore elettrico ed ho lavorato tale impasto con le fruste.

DSCN1136.JPG

DSCN1138.JPG

Quando l’impasto è risultato omogeneo, ho preso una teglia rettangolare, l’ho rivestita di carta da forno, mettendo un pochino di burro sui bordi in modo tale che aderisse bene il foglio. Vi ho versato l’impasto preparato.

DSCN1139.JPG

Ho acceso il forno a 180° e quando è risultato caldo ho infornato per 40 minuti. Ho fatto raffreddare ed ho estratto il dolcetto, ho cosparso la superficie di zucchero a velo.

DSCN1140.JPG

Ho cominciato a tagliare in orizzontale ed in verticale, formando dei quadrotti. Praticamente uno di questi quadrotti è questo:

DSCN1142

Come potete vedere, la semplicità di questo dolcetto è veramente enorme, ma vi giuro che la bontà è altrettanto grande. E’ ottimo per una merenda con i vostri bimbi, oppure per un the con gli amici. Per questa ricetta mi sento proprio di dire a questa blogger:

GRAZIE CARA BENEDETTA

 

 

TRECCIA DI PASTA SFOGLIA CON CIOCCOLATO FONDENTE

DSCN1124.JPG

Nei giorni festivi a casa mia non manca quasi mai il dolce; ieri, non avendo molti ingredienti in casa, ho pensato bene di realizzare questa bellissima ricetta. Ho detto che non avevo molti ingredienti in quanto è un periodo che ho dovuto fare un pochino la spola tra casa ed ospedale, in quanto mio padre ha avuto un malore 15 giorni fa; è stato ricoverato ed ha dovuto subire un piccolo intervento per l’applicazione di un pacemaker, ora è tornato a casa, è in convalescenza ma sta di nuovo bene. Quindi, come ho detto sopra, non avendo molto nella dispensa ho pensato di stupire i miei cari con questa bella specie di brioche! Pensate che ci vogliono pochissimi ingredienti:

1 Rotolo di pasta sfoglia rotondo

Gr. 150 Cioccolato fondente (A noi in casa piace questo, ma si può benissimo avviare per quello al latte)

Q.B. Latte per spennellare

Q.B. Zucchero a velo

Per prima cosa ho preso la pasta sfoglia dal frigorifero (Ho preso la sfoglia Buitoni, che si conserva anche in frigorifero), l’ho lasciata ammorbidire a temperatura ambiente per 10 minuti, poi l’ho aperta.

DSCN1118.JPG

Ho preso il cioccolato fondente, l’ho aperto e l’ho posizionato in mezza alla sfoglia. Faccio presente che ho preso una tavoletta e mezza, e che fra l’altro la seconda metà si è un pochino spezzata, ma non fa nulla.

DSCN1119.JPG

Con un coltellino a rondelle ho praticato delle striscioline ai lati (12 dal lato sinistro e 12 dal lato destro), ed ho chiuso i bordi nelle parti superiori, avvolgendo la pasta alle estremità del cioccolato.

DSCN1120.JPG

Con le listarelle incise nella pasta ho intrecciato sulla tavoletta di cioccolato, formando così un disegno tipo greca, molto bello da vedere.

DSCN1121.JPG

Una volta intrecciato tutto il dolcetto, rima di essere cotto, è apparso così:

DSCN1122.JPG

Mi sono detta: benissimo, ora mettiamolo in una teglia con la sua carta da forno, ma prima di infornare spennelliamolo con un pochino di latte.

DSCN1123.JPG

Ho acceso il forno a 180°, ho infornato per mezz’ora. Nel frattempo che cuoceva ho anche tritato 2 cucchiai di zucchero nel mixer, per renderlo “A velo”. Una volta cotto e raffreddato ho spolverizzato con lo zucchero a velo, e l’immagine che ho ottenuto è stata la seguente:

DSCN1124

Lo sapete che ho fatto tutto ieri sera, ed i miei genitori non si sono accorti di nulla? Quando hanno visto cosa ho preparato sono rimasti di stucco! Soprattutto perché la preparazione non richiede enormi difficoltà, e questa goduria per il palato, oltre che bella è anche buonissima! Volete vedere l’interno? Eccolo:

DSCN1125.JPGOltretutto la sfoglia è veramente buona. Vi do un consiglio: non sapete cosa preparare ai vostri pargoli per merenda? Questa è proprio una merendina buona, sana, e veloce da preparare! Ma non solo: se avete amici in casa, con questo dolcetto li stupirete tutti quanti.

Plum cake ai fichi secchi

DSCN1117.JPG

E’ la prima volta che mi cimento per cucinare questo dolcetto! Mi è venuta questa idea in quanto avevo i fichi secchi acquistati per fare il “Pan dei morti”, ma naturalmente non li ho usati tutti; così, dal momento che volevo preparare qualcosa di nuovo ho pensato di cimentarmi nel plum cake. Bene devo dire che, dopo aver cercato su internet varie ricette, ed avendo visto che si poteva fare anche con i canditi ho pensato: dal momento che ho i fichi secchi in casa, perché non sostituirli ai canditi? Naturalmente aromatizzando con l’aggiunta di un liquore dal gusto deciso, tipo mandorla. Vi dico subito che ho usato 2 stampi rettangolari a cassetta, in quanto in uno solo non ci stava, ed inoltre, tenendo presente che tale dolce lievita, è decisamente meglio non riempire tali stampi fino all’orlo, ma soltanto fino a metà.

Non vi ho ancora detto nulla sull’origine di tale ricetta: ha origini inglesi, e viene preparata in parecchi modi, tutti però adatti per una merenda con thè (In Inghilterra se non sbaglio, alle ore 17,00 tutti si fermano per prendere un thè accompagnato da pasticcini o dolcetti come questo)

Per preparare questo piatto gli ingredienti che ho usato sono stati questi:

3 Uova

150 Gr. Margarina

150 Gr. Zucchero

100 Gr. Uva sultanina

100 Gr. Fichi secchi

30 Gr. Maizena (Se l’avete, altrimenti non fa nulla, aumentate la dose di farina)

270 Gr. Farina bianca

1 Bustina Vanillina

1 Bustina lievito per dolci

1/2 Bicchiere latte freddo

2 Cucchiai di liquore alla mandorla

Q.B. Zucchero a velo

Per prima cosa ho messo l’uvetta in ammollo e l’ho lasciata per più di 12 ore. Poi l’ho scolata, ed ho aggiunto il liquore. Con un cucchiaio l’ho mescolata per assemblarla e poi l’ho lasciata a macerare per 1 ora.

DSCN1107.JPG

Nel frattempo mi sono cimentata per preparare la base di questo dolce: ho preso i fichi secchi, li ho tagliati a fettine e poi li ho tritati con la mezzaluna.

DSCN1108.JPG

Ho preso 2 terrine; in una vi ho messo i tuorli d’uovo con 100 grammi di zucchero ed il burro, nell’altra gli albumi con lo zucchero restante. Ho lavorato con le fruste il contenuto della prima terrina fino a formare una crema, ed ho montato gli albumi con lo zucchero a neve ben ferma.

DSCN1109.JPG

Ho versato i tuorli montati nella terrina degli albumi, ed ho cominciato a mescolare dal basso verso l’alto in modo tale che il composto si assemblasse bene.

DSCN1110.JPG

Ho aggiunto a cucchiaiate l’amido di mais, la farina e la vanillina, sempre mescolando dal basso verso l’alto.

DSCN1111.JPG

Ho poi aggiunto l’uvetta macerata con il liquore, ed ho mescolato sempre dal basso verso l’alto.

DSCN1112.JPG

Ho aggiunto i fichi tritati.

DSCN1113.JPG

Infine ho aggiunto il lievito fatto sciogliere in mezzo bicchiere di latte freddo.

DSCN1114.JPG

Ho continuato a mescolare dal basso verso l’alto fino a quando il composto non è risultato morbido ma omogeneo. A questo punto ho imburrato 2 stampi di alluminio rettangolari dalla lunghezza di 20 centimetri, e vi ho messo il composto preparato.

DSCN1115.JPG

Ho acceso il forno, l’ho regolato a 180° e quado è stato caldo ho infornato i due stampi ed ho fatto cuocere per 35 minuti. Quando sono stati cotti e sono risultati freddi li ho estratti dagli stampi, ho messo lo zucchero a velo.

DSCN1116.JPG

Vi giuro che a vederli ed a sentire la morbidezza toccandoli con le dita la tentazione di fare un assaggino è stata veramente grande. Comunque ne abbiamo tagliato uno questa sera, e vi giuro che mia madre è stata contentissima di questo dessert; anche perché l’interno è apparso così:

DSCN1117

Che dire? Oltre che belli sono anche buonissimi! Hanno proprio ragione gli inglesi: questo dolce è proprio perfetto per l’ora del thè!