I MIEI MACCHERONI ALLA GRICIA

DSCN0736

Oggi ho preparato questo bel piattino, e desidero condividerlo perché, nonostante sia di una semplicità davvero incredibile, è anche di una bontà suprema. Ho desiderato tanto mangiare i maccheroni cucinati in questo modo in quanto li avevo visti su di un video Youtube: una blogger li aveva preparati, solo che secondo me ci aveva messo degli ingredienti che li rendevano molto piccanti, e precisamente il pepe ed il pecorino romano grattugiato. Io ho sostituito questi due ingredienti con della salvia liofilizzata e del parmigiano reggiano grattugiato.

Ma venendo al dunque gli ingredienti per 3 persone sono i seguenti:

Gr. 180 Pasta maccheroni Barilla (A me piacciono questi, ma si può tranquillamente fare questo piatto con gli spaghetti o le penne)

Gr. 100 Pancetta dolce a dadini (La blogger ha usato il guanciale, ma io ho optato per questa scelta che secondo me è più delicata)

1/2 Dado

Q.B. Salvia liofilizzata

Q.B. Parmigiano reggiano grattugiato

Q.B. Olio d’oliva per rosolare

 

Per prima cosa ho preso una casseruola, Vi ho messo l’olio (Non tanto), ed ho messo la pancetta a soffriggere.

DSCN0732

Una volta soffritti ho messo la salvia liofilizzata.

DSCN0733

Nel frattempo ho messo a cuocere la pasta. In questo condimento ho messo anche il parmigiano grattugiato, e dal momento che risultava troppo asciutto ho aggiunto un pochino d’acqua di cottura della pasta.

DSCN0734

Una volta cotti i maccheroni li ho scolati e li ho versati nella padella con il condimento, mescolando con una forchetta ed un cucchiaio per amalgamare tutto.

DSCN0735

Il risultato finale è stato questo:

DSCN0736

Che dire? Se prendete una forchetta e la allungate verso il pc mi promettere di assaggiarli “Virtualmente”? Vi giuro che sono buonissimi! Personalmente usavo la pancetta dolce per preparare i primi piatti tipo “Amatriciana”, ma questo primo piatto mi ha proprio stupita! Si cuoce più in fretta che con il pomodoro, ed è altrettanto buono, vengono soltanto sostituiti alcuni ingredienti ma ne vale la pena.

Annunci

STRANGOLAPRETI ALLA TRENTINA

DSCN0725.JPG 

Da quando ho postato questo articolo mi sono accorta che non ho inserito le fotografie. Allora oggi, dal momento che ho cucinato questo piatto, ho pensato bene di aggiungere anche le foto per mostrarvi il procedimento di questa divinità del palato. E’ veramente un primo piatto gustoso ma semplice da fare, soltanto che la preparazione è un pò lunghina, ma ne vale veramente la pena.

Gli ingredienti sono i seguenti:

  • 2 Panini tipo rosette
  • 350 Gr. di Spinaci freschi (Per spiegarvi meglio, da una busta di spinaci di un chilo ho fatto tre palline dopo averli lavati, ma nella preparazione ne ho messa soltanto una)
  • 1 Pizzico/i di Sale
  • Q.B. di Farina bianca
  • 1 Uova
  • 1 Bicchiere/i di Latte
  • 2 Cucchiai di formaggio grana grattugiato
Preparazione

 

Ho tagliato i panini a dadini, li ho messi in una terrina con il latte e, mescolando con un cucchiaio di legno, ho fatto in modo che venissero intrisi per intero.Li ho messi in frigorifero per una notte. In pratica, fino a qui, il procedimento era come quello dei canederli tirolesi. Infatti questa preparazione l’ho fatta ieri sera.
Sempre ieri sera ho lavato gli spinaci, e li ho fatti bollire in una pentola con acqua e sale per 5 minuti.

DSCN0715

Li ho scolati e strizzati in modo tale che uscisse l’acqua. Ho formato tre palline di questi spinaci, ma nell’impasto ne ho messa soltanto una.

DSCN0716 DSCN0718

Questa mattina ho preso 1 pallina di questi spinaci, l’ho messa nel mixer ed ho tritato finemente.

DSCN0719

A questo punto ho aggiunto al composto di pane mescolando continuamente con un cucchiaio di legno.

DSCN0720

Ho aggiunto il sale, il formaggio grattugiato l’uovo ed infine la farina.

DSCN0721 DSCN0722

Ho lavorato prima con il cucchiaio di legno poi con le mani affinché ho formato un composto tipo palla.

Con questo composto, ho formato con le mani una striscia lunga, l’ho divisa in tanti pezzetti.

DSCN0723 DSCN0724
Ho messo ad ebollizione una pentola con acqua e sale, ed ho aggiunto gli strangolapreti; quando sono venuti a galla li ho scolati e conditi con la panna.

DSCN0725
Che dire? Il gusto era divino, ed oltretutto sono ottimi anche per chi non ne vuole sapere di mangiare verdura. Vi posso assicurare che, gli spinaci abbinati al pane hanno un gusto veramente ottimo, ed inoltre essendo ricchi di ferro, vanno bene per chi è anemico, o per chi fa fatica a mangiare tale verdura come contorno. Consiglio questo piatto divino soprattutto ai bambini nel caso non vogliono sapere di mangiare verdura in generale; potete fargli mangiare gli spinaci preparando loro questa goduria di piatto!

Biguli in salsa

DSCN0706

Vi presento il piatto che a casa mia faccio al venerdì: si tratta di spaghetti con un condimento a base di filetti di alici e salsa di acciughe. E’ un piatto veneto, si cucinava dalle parti in cui è nato mio padre (In provincia di Rovigo), ed è un primo piatto davvero appetitoso. Non si tratta di un piatto elaborato, è semplice e gustosissimo.

Gli ingredienti per 3 persone sono i seguenti:

Gr. 210 pasta spaghetti

4 Filetti di alici in olio d’oliva

Q.B. Salsa di acciughe

Q.B. Olio d’oliva

1 Sottiletta + 1/2 sottiletta.

In un pentolino metto l’olio e comincio a far soffriggere gli alici, in modo tale che si sciolgano del tutto. Poi aggiungo la salsa di acciughe (Attenzione, non deve essere una quantità esagerata, perché poi tale condimento risulterebbe troppo salato), mescolo con una forchetta in modo tale che tutto diventi omogeneo.

DSCN0704

Per ultimo ci metto le sottilette. Intanto metto la pentola con acqua e sale grosso per far cuocere gli spaghetti. Per quanto riguarda il sugo, una volta messe le sottilette e fatte sciogliere risulta così:

DSCN0705

Una volta cotta la pasta, la scolo, ed aggiunto questo condimento che  si amalgama molto bene con glie spaghetti. Il risultato è questo:

DSCN0706

Ne volete favorire? Vi giuro che, per la sua semplicità e la sua bontà questa ricetta esalta i sapori di grandi e piccini. E’ veramente buono, ed il suo sapore lo apprezzerebbero anche i santi se si fosse in Paradiso!

Minestra reale

594

Ieri ho deciso di modificare questo piatto, aggiungendo le fotografie. E’ un primo piatto insolito, diverso dagli altri in quanto è fatto con il pane grattugiato, le uova, il formaggio grattugiato, il prosciutto crudo. Assomiglia ai tipici canederli tirolesi in brodo, ma è fatto in modo differente, e comunque è molto buono.

Gli ingredienti per 3/4 persone sono i seguenti:

2 uova

80 gr. di pane grattugiato

50 gr. prosciutto crudo

3 cucchiai parmigiano reggiano grattugiato

Brodo di carne q/b

1 pizzico noce moscata (O salvia)

1 pizzico sale

1 pizzico pepe (Se vi piace)

Brodo di carne quanto basta

Preparazione:

Ho frullato il prosciutto nel mixer.

590

L’ho messo in una terrina, ho aggiunto il pane grattugiato, il parmigiano, le uova, il sale, il pepe, e la noce moscata.

591

Ho mescolato tali ingredienti con un cucchiaio di legno, fino ad ottenere un composto sodo e ben amalgamato.

592

Ho formato tante palline dal diametro di 1-2 centimetri circa.

593

Ho messo in ebollizione il brodo, ho aggiunto le palline e le ho fatte cuocere per 10 minuti. Ho servito la minestra reale calda, accompagnandola con del formaggio grana grattugiato. Il risultato? Eccolo:

594

A piacere, al posto del prosciutto, si possono mettere degli spinaci scottati in acqua salata e frullati. In questo caso i due composti devono essere cotti separatamente ed uniti un un’unica zuppiera al momento di servirli.

Minestra reale

594

Ieri ho deciso di modificare questo piatto, aggiungendo le fotografie. E’ un primo piatto insolito, diverso dagli altri in quanto è fatto con il pane grattugiato, le uova, il formaggio grattugiato, il prosciutto crudo. Assomiglia ai tipici canederli tirolesi in brodo, ma è fatto in modo differente, e comunque è molto buono.

Gli ingredienti per 3/4 persone sono i seguenti:

2 uova

80 gr. di pane grattugiato

50 gr. prosciutto crudo

3 cucchiai parmigiano reggiano grattugiato

Brodo di carne q/b

1 pizzico noce moscata (O salvia)

1 pizzico sale

1 pizzico pepe (Se vi piace)

Brodo di carne quanto basta

Preparazione:

Ho frullato il prosciutto nel mixer.

590

L’ho messo in una terrina, ho aggiunto il pane grattugiato, il parmigiano, le uova, il sale, il pepe, e la noce moscata.

591

Ho mescolato tali ingredienti con un cucchiaio di legno, fino ad ottenere un composto sodo e ben amalgamato.

592

Ho formato tante palline dal diametro di 1-2 centimetri circa.

593

Ho messo in ebollizione il brodo, ho aggiunto le palline e le ho fatte cuocere per 10 minuti. Ho servito la minestra reale calda, accompagnandola con del formaggio grana grattugiato. Il risultato? Eccolo:

594

A piacere, al posto del prosciutto, si possono mettere degli spinaci scottati in acqua salata e frullati. In questo caso i due composti devono essere cotti separatamente ed uniti un un’unica zuppiera al momento di servirli.

TAGLIATELLE CON PESTO DI ZUCCHINE

DSCN0627

Avete sentito parlare in questi giorni di una pubblicità che riguarda la Barilla, e che parla dei “Nuovi Pestati”? Io oggi ho voluto fare un esperimento con le zucchine, e nonostante abbia preparato questo piatto soltanto per me, è stato un vero successo! Naturalmente è una mia invenzione, non mi sono fidata a prepararlo anche per i miei genitori, volevo sentire che gusto aveva, ma vi assicuro che le tagliatelle con questo tipo di pesto sono buonissime. Ed inoltre è facilissimo farle

La preparazione per 3 persone è composta dai seguenti ingredienti:

  1. 2 Zucchine di media grandezza
  2. 1 Spicchio d’aglio grosso (Se è piccolo meglio metterne 2)
  3. 4-5 Foglie di basilico
  4. Gr. 250 Tagliatelle all’uovo
  5. Una manciata di sale grosso
  6. Q.B. Formaggio pecorino romano grattugiato
  7. Q.B. Olio extravergine d’oliva.

Per prima cosa, dopo averla lavata, ho messo la zucchina in una pentola con dell’acqua ed il sale grosso, e l’ho fatta lessare (Ripeto, ho preparato questo piatto per me sola, quindi le dosi le ho diminuite).

DSCN0624

Una volta lessata, l’ho messa nel mixer, ed assieme all’aglio ed al basilico ho macinato tutto quanto.

DSCN0625

Ho preso l’olio d’oliva ed il pecorino romano grattugiato, ed ho messo insieme tutto quanto.

DSCN0626

Poi ho messo le tagliatelle a cuocere in una pentola d’acqua, con una manciata di sale grosso; una volta cotte ed impiattate il risultato è stato il seguente:

DSCN0627

Che ne dite? V i viene l’acquolina in bocca? Pensate che questa ricetta mi è venuta d’ispirazione questa mattina! Avevo intenzione di preparare un altro piatto come primo, ma poi ho notato che mi mancava un ingrediente, ed inoltre i miei familiari avevano voglia di mangiare le tagliatelle. Quindi a loro le ho condite con il sugo al pomodoro, ed io mi sono goduta questo bel piattino. Però, i miei familiari le hanno assaggiate, e mi hanno detto che, la prossima volta che le faccio, vogliono mangiarle anche loro! Lo credo bene, si sono persi una vera goduria per il palato!

PASTA CON CREMA DI CARCIOFI

532

Oggi, nonostante che sia stata una mattinata faticosa (Pulizie di fino + 3 lavatrici), ho voluto mettermi alla prova con due piatti (Un primo, questo, ed un secondo) di nuova creazione ma veramente buoni. Questa ricetta l’ho presa dal blog di Mysia, di cui io sono una seguace; naturalmente io ci ho messo di mio, nel senso cha ho cambiato qualcosina (Lei ci ha messo a soffriggere la cipolla, io invece ho optato per l’aglio). Come sempre, ho dovuto fare opera di convincimento con i miei genitori, alla fine siamo scesi a questo compromesso “Tu fai il piatto per te soltanto, noi magari lo assaggiamo e poi ne traiamo le conclusioni”. E così ho fatto, ho cucinato per me questa delizia, loro l’hanno assaggiata e si sono pentiti di non averla mangiata, tant’è che questo pomeriggio mi hanno pregata di “Ricucinare questo condimento” perché poi, magari nei prossimi giorni, loro cuoceranno la pasta e scalderanno solo il condimento che è buonissimo. Ho dovuto quindi razionare le dosi in quanto, facendo questo piatto per me sola non mi andava di farne di più perché temevo una loro disapprovazione (Cosa che non è avvenuta).

Ma veniamo al dunque, gli ingredienti per 3 persone sono i seguenti:

3 Carciofi

1 Spicchio d’aglio

3 Cucchiai grana padano grattugiato

1 Cucchiaio prezzemolo tritato

Qualche goccia di limone

Olio extravergine di oliva per soffriggere

Sale q.b.

Brodo (Vegetale se possibile)

Panna (Solo nel caso dovesse apparire non omogeneo)

Gr. 180 di pasta (Quella che voi volete: tortiglioni, fusilli, ecc.)

Per prima cosa ho preso i carciofi, li ho puliti, ho tolto le prime foglie (Per intenderci quelle più dure), li ho tagliati a tocchetti e li ho messi in una bacinella piana d’acqua, con le gocce di limone. Li ho lasciati a marinare per 30 minuti.

525

Trascorso questo tempo ho preso una padella, vi ho messo l’olio e l’aglio tritato.

526527

Poi ho ripreso i carciofi, li ho tagliati a dadini e li ho aggiunti con olio ed aglio.

528

Ho messo il sale ed ho lasciato soffriggere per qualche minuto. Poi ho aggiunto il brodo (Io ne ho fatto una tazzina, ma ne serve meno), ed ho fatto cuocere a fuoco lento e con il coperchio per 10 minuti (O meglio affinché si fosse rappreso tutto quanto).

529

A questo punto ho spento ed ho messo tutto nel mixer. Ho frullato, ho rimesso in padella ed ho aggiunto il grana padano grattugiato.

530

Ho fatto cuocere ancora qualche minuto, poi, dal momento che risultava troppo asciutto ho messo un pochino di panna (Ma questa è facoltativa, anche perché questa mattina ho fatto soltanto un carciofo, e nel mixer ha fatto un pochino fatica a sminuzzarsi).

531

Nel frattempo avevo fatto cuocere la pasta, e quando è stata pronta l’ho condita in padella con questa crema di carciofi. Il risultato è stato questo:

532

Che dire? una divinità per il palato! I miei genitori l’hanno condita con un sugo pronto Barilla, ma vi giuro si sono pentiti di non aver mangiato una prelibatezza come quella che ho mangiato io. Infatti, questo pomeriggio, avendo 3 carciofi, mi hanno detto se potevo preparargli questa crema per i prossimi giorni (Poi la si conserva in frigorifero, fino a quando decideranno loro di mangiare un buon primo piatto con questo condimento), così loro si devono soltanto preoccupare di far cuocere la pasta.

Comunque, a parte questo, Vi giuro che oltre che buonissimo questo piatto è indicato anche per far mangiare la verdura ai Vostri bimbi (Di solito i bambini sono restii a mangiare la verdura). Vedrete che con questa ricetta mangeranno più volentieri i carciofi, ed inoltre è anche veloce da fare: ci ho impiegato solo mezz’ora di tempo (Senza contare il tempo di marinatura dei carciofi).