PEPERONATA AL BASILICO

I questa stagione i peperoni vanno a ruba. Dal momento che in casa mia piace molto la peperonata, ho pensato di prepararla con l’aggiunta del basilico. Vi dico subito che la mia trovata è stata indovinata, questo contorno aveva un gusto davvero unico,una vera delizia per il palato.

Gli ingredienti sono i seguenti:

Q.B. Burro

1 + 1/2 Cipolla rossa

1 Peperone verde + 1 peperone giallo

2 Pomodori a grappolo

1 Dado

10 Foglie basilico

Ho iniziato prendendo una pentola e mettendoci il burro. Ho portato tutto sul fuoco.

Intanto che si scioglieva il burro ho preso la cipolla, l’ho tagliata a fettine e po l’ho tritata finemente. Quando il burro è risultato sciolto l’ho aggiunta.

A questo punto ho preso i peperoni. li ho tagliati a metà togliendo loro i semi, li ho lavati e poi li ho tagliati prima per il lungo riducendoli a 4 parti, poi a fettine sottili. Quando ho finito ho messo tutto in una terrina.

Quando il soffritto è risultato pronto ho aggiunto i peperoni. Li ho fatti rosolare poi ho aggiunto il dado.

Ho abbassato la fiamma, ho preso i pomodori, li ho lavati, li ho tagliati a fettine e poi li ho tritati con la mezzaluna. Li ho aggiunti ai peperoni.

Infine ho preso le foglie di basilico, le ho lavate, e le ho aggiunte spezzettandole.

Ho fatto cuocere a fuoco lento per un’ora circa. Alla fine ho impiattato come contorno, con aggiunta di un bel nodino di maiale cucinato con il pomodoro:

Quando ho assaggiato questa peperonata sono rimasta veramente entusiasta per il suo sapore: il basilico rende più delicato il sapore dei peperoni, ed è per questo che si accoppia in maniera perfetta. Vi consiglio di aggiungere questa spezia ai peperoni, nel caso dobbiate cucinare la peperonata come ho fatto io: rende meno forte il sapore dei peperoni, ed è anche più buona!

POLPETTE AL PESTO

Eccovi un secondo piatto semplice ma di una bontà senza limiti. Lo so, le polpette sono facili da fare, ma a volte ci vogliono delle varienti nell’impasto se si vuole cambiare un pochino il gusto. Quindi, roprio sul blog di Misya, settimana scorsa ho visto questo tipo di polpette. Ovviamente io ho personalizzato la mia versione in quanto, nell’impasto, lei aveva messo soltanto la carne macinata, io invece, oltre a quella ho aggiunto anche la salsiccia di suino, ma la cosa che ci ha accomunato è stata l’aggiunta del pesto alla genovese al posto dell’aglio, e del formaggio grattugiato.

Venendo al dunque gli ingredienti sono i seguenti:

Gr. 300 Carne trita di suino

Gr. 150 Salsiccia di suino

4 Cucchiaini Pesto alla genovese

1 Cucchiaio di fomaggio grana grattugiato

1 Uovo

1 Pizzico di sale

Q.B. Pane grattugiato

Q.B. Olio di oliva per rosolare

1 Spicchio d’aglio

Q.B. Vino per sfumare

1 Dado

2 Cucchiai di prezzemolo tritato

Ho cominciato prendendo la carne trita e la salsiccia, e mettendole in una terrina.

Ho mescolato tutto con una forchetta per rendere l’impasto omogeneo, poi ho proceduto aggiungendo il pesto ed il sale.

Ho continuato a mescolare e poi ho aggiunto il formaggio grattugiato.

Ho continuato a mescolare aggingendo anche l’uovo.

Per ultimo ho aggiunto il pane grattugiato, e per assemblare prima ho continuato a mescolare con la forchetta, poi ho impastato con le mani fino ad ottenere un composto omogeneo. o cominciato a prendere piccoli pezzi di questo impasto, ho formato le polpette che poi ho ripassato nel pane grattugiato.

Ho preso una pentola, ho versato l’olio e l’aglio tritato in precedenza. Ho fatto soffriggere.

Quando l’aglio è apparso imbiondito ho aggiunto le polpette e le ho rosolate in ambo le parti.

Una volta dorate ho aggiunto il dado, il vino per sfumare, ed il prezzemolo tritato. Ho coperto ed ho lasciato cuocere per mezz’ora, fino a quando il sughetto non si è rappreso.

Il risultato finale è stato questo:

Anche questo piatto è stato un successo, nonostante i mei genitori fossero contrari alla sostituzione del pesto al posto dell’aglio e prezzemolo. Quindi miposso ritenere soddisfatta per aver assaggiato queste delizie per il palato: le cosiglio per i vostri pargoli se capite che non amano i sapori troppo forti. Il pesto rende il sapore delle polpette più delicato.