CARCIOFI TRIFOLATI

DSCN1480.JPG

Questa settimana, al supermercato, ho visto una confezione di 4 carciofi molto belli. Devo ammettere che in casa mia questi ortaggi non vanno molto, ma per cambiare un pochino la routine quotidiana ho deciso di acquistarli. Non sapendo come cucinarli ho guardato su internet, e vi ho trovato una ricetta molto facile ma nel contempo sfiziosa: i carciofi trifolati. Bene, mi sono detta che li avrei cucinati, e così ieri ho proceduto per cucinarli.

Innanzitutto desidero spiegare cosa significa “Trifolare”: significa cuocere a fuoco vivace una vivanda, con olio o burro ed aglio, e generalmente con l’aggiunta di un ortaggio.

Gli ingredienti sono i seguenti:

Una confezione di 4 carciofi con le spine già tagliate

Q.B. Olio d’oliva

1 Spicchio d’aglio

Q.B. Brodo per la cottura

Il succo di 1/4 di limone

1 Cucchiaio di prezzemolo

Q.B. Sale

Innanzitutto ho preso la confezione e l’ho scartata.

DSCN1476.JPG

Come potete vedere nella confezione erano già con le spine tolte. Ho dovuto soltanto lavarli, togliere le corolle e le prime foglie in quanto sono molto dure, dividerli in 4 parti togliendo il fieno interno con un cucchiaino.

DSCN1477.JPG

Una volta mondati li ho versati in una terrina con dell’acqua e d il succo del limone. Questa operazione è necessaria per far si che non anneriscano.

DSCN1478.JPG

Nel frattempo ho preso l’aglio, l’ho tritato, ho preso una casseruola, vi ho versato l’olio e l’aglio. L’ho messa sul fuoco a rosolare. Quando ho visto che l’aglio risuolava imbiondito ho scolato i carciofi e li ho versati nella casseruola. Ho fatto cuocere a fuoco vivace per 5 minuti, poi ho aggiunto 2 mestoli di brodo (Preparato prima con mezzo dado), il prezzemolo, il sale. Ho fatto cuocere per altri 20 minuti.

DSCN1479.JPG

A fine cottura ho messo su un piatto da portata. Il risultato è stato il seguente:

DSCN1480

Vi giuro che cucinati in questo modo sono veramente buoni. L’unica nota negativa di questi ortaggi è che, per prepararli, si forma molto scarto (Nel senso che ci sono tante parti che non sono commestibili, come le foglie principali molto dure), ma per il resto c’è da dire che sono molto versatili da cucinare. Ve li consiglio per un contorno veloce ma gustosissimo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.