CANEDERLI DI FARINA INTEGRALE CON PROSCIUTTO ED EMMENTHAL

DSCN0977.JPG

Molto spesso ripenso alle mie villeggiature in Trentino, ed allora mi vengono in mente i piatti tipici; i canederli sono un piatto che a me piace molto, ho sempre fatto quelli con la farina normale, ma stavolta ho voluto cambiare. Ed il successo è stato veramente soddisfacente! C’è una frase del Corano (La Bibbia dei musulmani) che dice “Se Maometto non va alla montagna, la montagna va da Maometto”; questo per dire che, se non si può recarsi in un determinato posto per svariati problemi, bisogna cercare di “Vedere” quel posto attraverso immagini, oppure come faccio io attraverso piatti tipici, insomma, bisogna adoperare la nostra fantasia. Io ad esempio, per problemi legati alla mia famiglia non posso più recarmi in villeggiatura in quella regione (Che fra l’altro adoro), ed allora cerco di “Portare” il Trentino a casa mia attraverso l’arte culinaria.

Per fare questa specialità ho navigato in internet alla ricerca di una ricetta che mi desse una certa soddisfazione, ma ho soprattutto fatto riferimento alla mia fantasia: avevo da tempo un bel po’ di farina integrale, e sfogliando in internet ho trovato una marea di ricette di canederli. Alla fine mi sono affidata alla mia fantasia, ed ho deciso che, per far si che il sapore acquisisse una nota di decisione in più, ho farcito con prosciutto ed emmental. In trentino i tipici canederli sono l’insieme di pane raffermo intriso nel latte e speck; io ho provato questa variante ed il successo è stato veramente strepitoso.

Gli ingredienti per 3 persone sono i seguenti:

2 Rosette di pane (Possibilmente vuote)

1 Bicchiere di latte

Gr. 50 prosciutto crudo

Gr. 75 formaggio emmenthal a fette

1 Uovo

Q.B. Farina integrale

1  Pizzico di sale

Q.B. Salvia liofilizzata tritata

Q.B. Burro da sciogliere per condire

Per prima cosa ho preso i panini, li ho tagliati a dadini, li ho messi in una terrina ed ho aggiunto il bicchiere di latte; con un cucchiaio di legno ho mescolato affinché tutto si assemblasse. Questa operazione l’ho eseguita ieri sera, per far si che tutto si rendesse più compatto; ho poi chiuso con la carta trasparente ed ho messo in frigorifero. Questa mattina ho ripreso tale impasto, ed è risultato così:

DSCN0967.JPG

Ho aggiunto il sale, ed ho mescolato un pochino. Poi ho preso il prosciutto e l’ho tagliato, dividendolo in tante parti.

DSCN0968.JPG

Ho fatto la stessa cosa anche per l’emmenthal.

DSCN0969.JPG

Ho versato prosciutto ed emmenthal nella terrina dell’impasto ed ho cominciato a mescolare.

 

DSCN0970.JPG

Dopo aver mescolato ho aggiunto anche la salvia liofilizzata.DSCN0971.JPG

Ho ripreso a mescolare ed ho aggiunto l’uovo.

DSCN0972

Dopo aver mescolato ho cominciato ad aggiungere la farina integrale a cucchiaiate; ho cominciato a lavorare prima con un cucchiaio di legno, poi, piano piano con le mani. Ho continuato ad aggiungere farina integrale fino a quando, impastando, non ho sentito il palmo della mano non appiccicoso. Ho formato una palla che poi ho diviso in tante palline grandi poco meno che una pallina da tennis.

DSCN0973.JPG

DSCN0974.JPG

DSCN0975

Poco prima di mezzogiorno avevo messo sul fuoco una pentola di acqua con l’aggiunta di una presa di sale grosso. Quando ha raggiunto il bollore ho immerso i canederli e li ho fatti cuocere per 15 minuti. In contemporanea ho messo sul fuoco anche un pentolino con del burro da far sciogliere. Quando sono stati cotti i canederli si sono presentati così:

DSCN0976.JPG

Con l’aggiunta del condimento li ho divisi in quattro parti per uno, affinché prendessero meglio il burro fuso.

DSCN0977

In questo modo il gusto si è sentito di più, ed il successo è stato davvero strepitoso. Io quando mangio i canederli, lo strudel, lo zelten, penso sempre al Trentino, alla bellezza di questa regione, ai suoi rifugi di montagna dove sono andata facendo chilometri a piedi (Chi se ne importava se tornavo in albergo stanca morta, la mia soddisfazione era quella di raggiungere e visitare il rifugio), le strade montuose che percorrevo e che spesso si rivelavano impegnative da percorrere ma che comunque, attraverso tali percorsi, vedevo panorami impagabili. Panorami che ancor oggi rimpiango, ma che comunque sono felice di averli visti.

 

Annunci

2 pensieri su “CANEDERLI DI FARINA INTEGRALE CON PROSCIUTTO ED EMMENTHAL

  1. In Trentino sono stata spesso e i canederli sono la mia passione.
    Confesso che li ho mangiati solo lì, una volta a casa non li ho mai replicati perché mi sembravano troppo impegnativi da fare. Leggendo la tua ricetta però, mi si è aperto un mondo.
    Hai fotografato passo dopo passo tutte le varie azioni e mi è sembrata una cosa fattibile anche per le mie modeste capacità.
    Mi piace la tua interpretazione con prosciutto ed emmenthal, sono due sapori che si incontrano piacevolmente.
    Ho letto che hanno una cottura abbastanza lunga, circa quindici minuti, dovrò prestare attenzione. La ricetta la conservo ed alla prima occasione … canederli!
    Grazie per aver condiviso questa bontà, la tua fantasia in cucina è fantastica perché sai sempre ben amalgamare gli ingredienti per un ottimale risultato.
    Un forte abbraccio cara Roberta ❤

    Mi piace

    • Cara Affy ti confesso che anch’io, la prima volta che ho sentito parlare di come si facevano i canederli mi è sembrata una cosa elaborata; poi invece un cuoco di Moena, mi ha detto che non occorre per forza far cuocere il prosciutto con la cipolla (Questo tipo di preparazione la fanno in Alto Adige, e li proprio per questa lunga elaborazione risultano anche più pesanti), basta soltanto avere il pane raffermo, il latte (Mezzo bicchiere per ogni panino), il prosciutto o lo speck, il sale, la noce moscata (O se non hai questo ingrediente puoi prendere la salvia liofilizzata come ho fatto io). Basta che tu li metti a bagno la sera prima (Pane e latte), ed il giorno dopo puoi benissimo prepararli.
      Un forte abbraccio anche da parte mia, spero di poter presto condividere altre bontà. Roberta

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...