CROSTATA "COPERTA"

DSCN0914

Da un pò di tempo avevo voglia di preparare qualcosa di semplice ma nello stesso tempo speciale; l’idea mi è venuta propria questa settimana e devo dire che il successo è stato veramente grande! Ho preparato questa crostata di mia invenzione perché, dal momento che avevo della marmellata di fragole e dello zucchero a velo da consumare, ho pensato bene di fare qualcosa di diverso dalla solita crostata con le rifiniture “A grata”. Così, pensa che ti ripensa, ho deciso di preparare due dischi di pasta frolla (Uno un pochino più grande dell’altro perché serviva da “base”, l’altro invece serviva come “copertura”), ed una volta cotto tale dolce metterci sopra lo zucchero a velo. Preparare questa leccornia è stato veramente uno spasso, bisogna però tenerla in frigorifero prima di cuocerla, e questo perché la pasta di questo dolce, con questo procedimento diventa più friabile e buona.

Gli ingredienti sono i seguenti

2 Uova

Gr. 75 margarina

Gr. 130 Zucchero

Gr. 300-350 farina bianca

1/2 Cucchiaino bicarbonato di sodio

1 Bustina di vanillina

1 Vasetto circa di marmellata (Io ho usato quella di fragole, voi potete metterci quella che vi piace di più)

Q.B. Zucchero a velo

 

Per prima cosa ho preso le uova, le ho messe in una terrina, ho preso uno sbattitore elettrico e le ho sbattute. Poi ho preso la margarina a temperatura ambiente, l’ho divisa a dadini e l’ho messa assieme alle uova.

DSCN0908

Ho cambiatole fruste dello sbattitore per lavorare meglio il composto uova-margarina (Ho preso quelle più sottili, che non gonfiano quello che si sta preparando), ho frullato fino ad ottenere un composto denso ma senza grumi. Ho aggiunto lo zucchero ed ho continuato a frullare affinché tale composto non risultasse denso ma omogeneo.

DSCN0909

A questo punto ho cominciato a versare la farina a cucchiaiate, con il bicarbonato e la vanillina. Prima ho lavorato tale composto mescolandolo con un cucchiaio di legno, poi con le mani.

DSCN0910

Ho formato una palla, ho diviso tale palla in due parti (Una più grande dell’altra), ho preso una tortiera apribile, l’ho imburrata, ho preso la parte più grande della pasta e con un mattarello l’ho stesa cercando di formare un cerchio con uno spessore di circa 5 mm. Aiutandomi con il mattarello ho inserito tale cerchio nella tortiera, poi ne ho modellato le parti che eccedevano ai bordi. Ho preso la marmellata e l’ho distribuita sopra, cecando di non intaccare i bordi.

DSCN0911

A questo punto ho preso il secondo panetto di pasta, e sempre con il mattarello l’ho steso, ottenendo un cerchio dallo spessore di circa 2 mm. L’ho messo sopra la marmellata, e per chiudere meglio ho fatto un risvolto ai bordi con la pasta in eccesso. Per farvi una dimostrazione, la torta, prima di essere cotta, risultava così:

DSCN0912

Le frastagliature che si vedono sono i risvolti della pasta, e questi vengono poi coperti con lo zucchero a velo. Ho preso la carta trasparente, ho coperto questo prearato, l’ho messo in frigorifero per 5 ore nella parte meno fredda. Prima di cuocerlo l’ho estratto dal frigorifero e l’ho lasciato riposare per 5-10 minuti.  Ho acceso il forno a 180°, e quando è stato caldo ho infornato per 20 minuti circa (Questo perché con il mio forno a gas e la tortiera apribile i dolci cuociono più in fretta. A fine cottura il risultato è stato questo:

DSCN0913

Non assomiglia un pochino alla  “Sbrisolona”? Quando l’ho estratta e messa su un piatto da portata per torte ho messo lo zucchero a velo.

DSCN0914

Non vi sembra un piccolo capolavoro (Si fa per dire)? Oggi, a pranzo l’abbiamo assaggiata, e quando l’ho tagliata è apparsa così:

DSCN0915

Il gusto era ottimo, soprattutto per il connubbio ben riuscito di pasta frolla/marmellata/zucchero a velo (Quest’ultimo ha dato un tocco di originalità in più). Devo proprio dire di essere rimasta soddisfatta di questa mia invenzione, anche se non ha nulla di particolarmente difficile, ci sono soltanto delle piccole varianti rispetto ad una crostata normale. Ma è proprio questo che, molto spesso può far felice un’amante della cucina: il fatto di creare piatti sempre diversi e di saper soddisfare le esigenze dei propri commensali!

Annunci

2 pensieri su “CROSTATA "COPERTA"

    • Alessandra, io infatti non sono il tipo che sta a guardare la linea…ovviamente perché non ho disturbi di grossa entità, ma anche perché mi so regolare. Questo dolce ad esempio l’ho sperimentato in questi giorni, ed oltre ad essere stato un successo per me lo è stato anche per i miei familiari. Però non ne mangiamo a dismisura, soprattuto perché i dolci fanno ingrassare.
      Ti abbraccio forte forte.
      Roberta.

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...