BISCOTTI SCREPOLATI DAL CUORE MORBIDO

527

Eccomi di nuovo sul blog a proporvi queste delizie celestiali! Avete degli amici per un the alla domenica pomeriggio? Vi consiglio vivamente questi biscotti, sono di una semplicità nel farli e di una bontà che stupiranno tutti, anzi, a mio avviso i Vostri amici torneranno ben volentieri a trovarvi. Sono indicati anche per i bambini in quanto contengono cose genuine e non conservanti. L’unico problema è questo: il tempo di lievitazione. Bisogna lasciarli lievitare per un’ora e mezza in frigorifero.

Personalmente ho trovato la ricetta di questi biscotti su un blog di repubblica, ma io ho variato un pochino i quantitativi perché altrimenti ne avrei preparati anche fin troppi: c’erano i quantitativi per prepararne il doppio, ed inoltre ho fatto anche qualche variante anche sugli ingredienti stessi nel senso che, nella ricetta non hanno messo il cacao in quanto ci hanno messo il doppio del cioccolato che io ho adoperato, io invece ho messo anche un pochino di cacao; ed anche nella farina loro ne hanno messa meno, io invece, dal momento che risultava troppo liquida, ne ho messa di più, ma comunque queste sono cose che, noi cuochi e cuoche (Dilettanti e professionisti) dobbiamo vedere noi quando prepariamo un piatto qualsiasi.

Devo inoltre ringraziare di nuovo un mio vicino di casa in quanto, quando si è recato in Austria quest’inverno per trovare un amico, mi ha fatto avere un preparato fatto di zucchero a velo e petali di rose, che è veramente adatto per molti dolci e dolcetti. Infatti, al posto dello zucchero a velo, ho messo questo preparato che è veramente indicato, e la squisitezza ha preso il volo.

Ma veniamo al dunque, gli ingredienti sono i seguenti:

2 Uova

Gr. 100 zucchero

Gr. 100 Cioccolato fondente

Gr. 25 Margarina

1 Bustina Vanillina

Gr. 200 Farina bianca

1/2 Cucchiaino di bicarbonato

1 Pizzico di sale

Q.B. Zucchero a velo

Per prima cosa ho messo in una terrina il cioccolato fondente e la margarina, divisi a dadini, la vanillina. Ho preso una pentola, vi ho messo dell’acqua, ho appoggiato tale terrina sopra la pentola, ho messo il coperchio, ho acceso il fuoco ed ho fatto sciogliere tutto quanto.

521

Nel frattempo, in un’altra terrina ho messo le uova con lo zucchero, e le ho sbattute fino a farle diventare spumose.

522523

Quando il cioccolato e la margarina si sono completamente sciolti, ho versato il composto fatto con uova e zucchero nella terrina del cioccolato

524

Ho cominciato a mescolare, ho aggiunto il cacao, la farina, ed il lievito. Ho continuato a mescolare,aggiungendo anche il sale, affinché il composto è risultato né troppo liquido né troppo duro.Ho messo in frigo a lievitare per 1 ora e mezza.

525

Trascorso tale tempo ho ripreso l’impasto, ho formato tante palline della grandezza di una noce, le ho schiacciate leggermente nella parte superiore formando una fossetta, ho messo queste palline su di una placca da forno coperta con l’apposita carta, ho acceso il forno, e dopo che si è scaldato ho infornato a 160° per 10 minuti.

526

Il risultato finale? Eccolo:

527_thumb.jpg

Che ne dite? Volete passare a casa mia per un the domani pomeriggio? Vi ospito tutti molto volentieri, anche perché questa sera abbiamo assaggiato queste godurie, e sono veramente una coccola per il palato di grandi e piccini! Allora? Ho già in testa di preparare un altro tipo di biscotti simili a questi, ma lo farò più avanti. Intanto, io (Virtualmente o realmente), Vi offro questi, Vi assicuro che non ve ne pentirete!

Annunci

9 pensieri su “BISCOTTI SCREPOLATI DAL CUORE MORBIDO

  1. Verrei volentieri da te per conoscerti e stringerti in un abbraccio:
    Questi biscotti che sembrano pasticcini sono favolosi, il loro profumo mi sembra di sentirlo.Immagino la meraviglia dei tuoi genitori quando li hanno assaggiati, sei proprio brava in cucina! 🙂
    Un bacione Roberta
    Affy

    Mi piace

    • Cara Affy sei sempre tanto gentile, mi piacerebbe anche a me conoscerti, vederti, se soltanto tu avessi Skype….ti potrei vedere e sentire qualche volta! Questi biscotti che sembrano dei veri pasticcini (Tipo amaretti del sassello) sono di una semplicità estrema, l’unico inconveniente è la lievitazione, ma per il resto non c’è nessuna difficoltà! I miei genitori sono stati ultrasoddisfatti, ho già detto loro che ho in mente un’altra ricettina “Quasi simile” ma con ingredienti diversi; mi piace dilettarmi in cucina, ma comunque devo riconoscere che, tra gli amici blogger, c’è che fa meglio di me. Questo è dovuto anche alle tempistiche in cui una persona “può” dilettarsi in cucina, io purtroppo, con i miei genitori, non posso sempre prendere il monopolio di forno e fornelli, soprattutto per il fatto che loro sono ancora in gamba, e quindi sono in grado di cavarsela anche in cucina, facendo però i soliti piatti di routine. Ti assicuro però che, quando provano quello che io preparo sono più che contenti, ed io, vedendo loro soddisfatti, mi sento più che felice! Un abbraccio forte forte.
      Roberta

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...