STRUDEL DI MELE

DSCN0485

Un dolce che adoro: non avevo mai fatto la versione semplice, ma oggi mi sono cimentata a farla. Anzi, per quanto riguarda il ripieno, ho dovuto fare 2 impasti in quanto ho fatto troppa frutta come ripieno, e quindi ho dovuto impastare una seconda volta, ma non importa! Il successo è garantito, ed i miei familiari mi hanno fatto i complimenti. Ripeto, non è la prima volta che preparo questo dolce (In passato ho fatto lo “Strudel di mele con marmellata di fichi”), ma stavolta avevo voglia di mangiarlo con una ricetta semplice semplice! L’idea di prepararlo l’ho copiata un pochino dal blog di Misya di cui io sono una seguace, e da un’altra ricetta vista su internet, che per quanto riguarda la sfoglia è di una semplicità senza limiti. L’unico errore che ho fatto è stato nel ripieno di frutta; l’ho preparato ma è venuto per 2 strudel, e quindi ho impastato di nuovo!

Ma venendo al dunque eccovi la ricetta per un solo strudel.

Pasta:

Gr. 300 Farina bianca

Gr. 70 zucchero

1/4 Bicchiere di latte

1 Uovo

Q.B. Zucchero a velo

Ripieno

1 Mela e 1/2 (Ma va bene anche una mela se grossa)

Gr. 50 Uvetta Sultanina

Gr. 30 Mandorle affettate

1 Goccia di Amaretto di Saronno (Oppure limoncello)

Q.B. Zucchero

Gr. 20 Pane grattugiato

Q.B. Olio oliva per tostare il pane

Innanzitutto ho messo in ammollo l’uvetta da questa mattina.

DSCN0480

Questo pomeriggio ho iniziato preparando la pasta sfoglia: ho preso 250 gr. di farina e l’ho messa in una terrina. Ho aggiunto anche lo zucchero, il latte, l’uovo.

DSCN0478

Ho lavorato prima con un cucchiaio di legno, poi con le mani. L’impasto che ho preparato è risultato omogeneo ma nello stesso tempo elastico (Nel senso che non era duro). Ho formato una palla, l’ho avvolta nella pellicola trasparente, poi l’ho messo a riposare in frigorifero per mezz’ora.

DSCN0479

A questo punto mi sono occupata del ripieno: ho lavato e pelato le mele, le ho tagliate a spicchi, ho preso un arnese che serve per affettare le zucchine a rondelle, le ho affettate e messe dentro ad una terrina. Ho aggiunto anche le zucchero, ho sgocciolato l’uvetta sultanina e l’ho aggiunta, ed infine ho aggiunto anche le mandorle affettate. Ho mescolato tutto con un cucchiaio di legno affinché risultasse tutto amalgamato, poi ho lasciato a riposare il ripieno.

DSCN0481

Intanto ho tolto l’impasto dal frigorifero, ho preso la restante farina e l’ho messa sulla spianatoia, ho preso un mattarello, ho steso la pasta cercando di darle il più possibile una forma quadrata oppure ovale. Ho preso il pane grattugiato con l’olio, li ho messi in un pentolino ed ho fatto tostare. Questa operazione serve a far si che il ripieno non si attacchi troppo alla pasta quando si deve arrotolare lo strudel. Poi ho preso la pasta tirata, l’ho messa su carta da forno, ed ho messo da un lato il pane grattugiato tostato.

DSCN0482DSCN0483

Ho preso il ripieno, l’ho messo dalla parte del pane tostato, e poi, aiutandomi con la carta da forno infarinata, ho avvolto la pasta, ho chiuso ai bordi facendo un risvolto ed al centro premendo un pochino con le dita. Infine, prima di infornare, ho spennellato le chiusure dello strudel con una goccia di latte. Tanto per darvi un’idea, tale dolce, prima di essere infornato, risultava così:

DSCN0484

Ho acceso il forno ed  infornato per mezz’ora a 180°; essendo però il mio forno a gas, a metà cottura ho dovuto “rivoltare” lo strudel affinché prendesse il calore da ambo le parti. Voi però, se avete il forno elettrico, non dovreste fare questa manovra. Finita la cottura, ho macinato un pochino di zucchero normale facendolo diventare “A velo e l’ho messo sopra.

Ad ogni modo il risultato è stato il seguente:

DSCN0485

Che dite? Ne volete una fettina? Questa sera ne abbiamo mangiato più della metà di di 1 strudel, ed a me questo dolce mi ricorda delle villeggiature serene in Trentino (Regione che adoro,e dove ho fatto delle escursioni stupende). E’ proprio vero che, quando si visitano luoghi stupendi, tutto sta a cuore di queste visite! Io del Trentino adoro ogni cosa, è una regione che offre molto, ma soprattutto ha dei panorami stupendi e per quanto riguarda la cucina è proprio da prendere come esempio!

Annunci

6 pensieri su “STRUDEL DI MELE

  1. A quest’ora dello strudel di mele è rimasto solo il ricordo! 😦
    A colazione o a merenda è un dolce strepitoso, mi piace molto e sicuramente lo farò anch’io, tra l’altro hai pubblicato la ricetta in modo talmente preciso che non posso sbagliare.
    Come sta andando Roberta? Tutto bene? L’estate ormai volge al termine, è stata una stagione un pò anomala quest’anno. Chissà come sarà l’autunno …
    Sto andando un pò a rilento, tra il lavoro e tutte le incombenze il tempo è tiranno, mannaggia.
    Evvabè, coraggio che ci siamo e questo è l’importante 😆
    un forte abbraccio
    Affy

    Mi piace

    • Afy grazie sei sempre tanto cara e gentile. Comunque, oggi ho rifatto lo strudel e l’ho cotto dentro ad una pentola da forno. In questo modo non ho più dovuto rivoltare, anche se la cottura è stata di 45 minuti.
      Non importa se vai un pochino a rilento con i tuoi post: l’importante è che ci sei. Per quanto riguarda me quest’anno non sono andata via, anche perché i miei genitori hanno un’età avanzata e non se la sentono più di fare le valigie per una villeggiatura. Non fa nulla a Ferragosto ho preparato un piccolo antipasto, poi noci di ricotta e grana, vitello tonnato, e poi strudel.
      Beata te che hai un lavoro, io da 8 anni vivo tra precariato e disoccupazione, ma cerco di lottare, è l’unico modo per uscirne secondo me.
      Un abbraccio forte.
      Roberta.

      Mi piace

  2. Pingback: STRUDEL DI MELE AL CIOCCOLATO | cucinare con fantasia ed allegria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...